Politica / Politica

Commenta Stampa

Riforma elettorale, Rostan (PD): Non spaventino le preferenze


Riforma elettorale, Rostan (PD): Non spaventino le preferenze
12/12/2013, 10:03

ROMA - Mi sorprendono le dichiarazioni di alcuni giovani esponenti del mio Partito
che manifestano molte preoccupazioni a proposito del possibile ritorno alle preferenze per l'elezione dei membri della Camere dei Deputati - a dichiararlo è l'On. Michela Rostan, giovane Parlamentare Democrat - trovo sia estremamente contraddittorio criticare l'uso della preferenza in generale e, contestualmente, vantarsi di essere stati eletti con i voti, sempre di "preferenza", delle primarie, quasi come se ci fossero preferenze di serie A e di serie B. In questa fase - ha proseguito la giovane Deputata - non possiamo permetterci tatticismi tesi a preservare e garantire la propria rielezione nella prossima tornata, bensì dobbiamo mostrarci disponibili a concretizzare, nel più breve tempo possibile, la riforma della legge elettorale, perché ce lo chiedono i Cittadini, ce lo chiede la Corte Costituzionale e ce l'ha chiesto il Presidente Napolitano. Sono convinta - ha poi concluso Michela Rostan - che la reintroduzione delle preferenze possa avvicinare i territori agli eletti, garantire più partecipazione da parte della cittadinanza e maggiore consapevolezza dell'elettore nell'esercizio del diritto di voto ed evitare l'ascesa di una classe dirigente che, diversamente, rischia di essere costruita su logiche di mera cooptazione, fidelizzazione al capo e totale distacco dalla realtà.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©