Politica / Regione

Commenta Stampa

Riforma istruzione e formazione, via alla concertazione


Riforma istruzione e formazione, via alla concertazione
16/07/2011, 10:07

L'assessore al Lavoro e alla Formazione Severino Nappi e l'assessore all'Istruzione Caterina Miraglia hanno incontrato le parti sociali e il direttore dell'Istituto scolastico regionale per un primo confronto sulla riforma dei percorsi di istruzione e formazione professionale in Campania.

La Regione Campania, a partire dal riordino degli Istituti Professionali, sta costruendo le regole dell'integrazione tra scuola e formazione professionale. Il primo obiettivo è quello di anticipare al terzo anno degli istituti professionali l'ingresso nel mondo del lavoro attraverso il rilascio di qualifiche professionali riconosciute in tutta Italia.

Alle parti sociali e alle associazioni categoriali è stato chiesto di fornire un contributo operativo, indicando settori e qualifiche per le quali c'è effettiva possibilità di collocazione nel mercato del lavoro.

La riforma si propone di irrobustire i percorsi formativi dei nostri giovani introducendo, all'esito della revisione delle potenzialità del sistema scolastico regionale, avviata d'intesa con l'Ufficio scolastico regionale, criteri di qualificazione nell'erogazione della formazione, secondo linee condivise anche col sistema produttivo.

Le parti sociali faranno pervenire indicazioni e proposte, prima che gli assessori Miraglia e Nappi presentino la proposta alla Giunta regionale.

"Vogliamo una istruzione e una formazione professionale – ha detto l'assessore Nappi - che siano finalmente adeguate alle esigenze del tessuto produttivo campano, come richiesto anche dalle organizzazioni sindacali e datoriali presenti all'incontro. L’incontro odierno rappresenta un altro tassello nel percorso di costruzione in Campania di un mercato del lavoro moderno ed efficace".

"Potenziamento dell'offerta formativa, valorizzazione della scuola
campana, miglioramento qualitativo delle competenze professionali dei
nostri ragazzi sono punti ai quali non si può rinunciare per una
giusta e moderna riforma degli istituti professionali” ha aggiunto
l'assessore Miraglia. "Gli Assessorati all’Istruzione e alla Formazione stanno lavorando insieme per creare percorsi di qualità che consentano ai nostri giovani di essere competitivi nel mercato del lavoro con i propri coetanei di altre regioni", ha concluso l’assessore.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©