Politica / Napoli

Commenta Stampa

Riforma Partito, Lettieri: “I partiti riprendano il ruolo che gli spetta di diritto”


Riforma Partito, Lettieri: “I partiti riprendano il ruolo che gli spetta di diritto”
24/07/2012, 10:01

NAPOLI. “I partiti devono riprendere il ruolo che gli spetta di diritto”, lo ha detto Gianni Lettieri, leader dell'opposizione di centrodestra nel corso dell'incontro, organizzato da Giovani in corsa, dal tema “La RiForma partito, i modelli di rappresentanza tra antipolitica e spread”. “I partiti devono innovarsi e rinnovarsi in maniera veloce per evitare una vera e propria emorragia di voti – aggiunge - Il nostro è un Paese un po' strano. Le primarie sono un grande segno di democrazia e andrebbero tutelate, bisognerebbe, quindi, andarci cauti quando si parla di primarie, anche alla luce di quello che è accaduto a Napoli o in Puglia”. “Negli Stati Uniti – prosegue Lettieri - i partiti vanno nelle università a scegliere gli studenti migliori. I leader dei partiti da noi, invece, sembrano avere timore di chi è bravo, quando poi bisognerebbe proprio scommettere sulle nuove forze. Ma da noi, purtroppo, non esiste la meritocrazia”. “I problemi a cui andiamo incontro possono essere l'affermarsi di persone come Grillo o come lo stesso De Magistris che sta solo danneggiando la città”. “A Napoli, in campagna elettorale, ho detto di avere un gruppo di giovani che sta lavorando al mio fianco. I ragazzo di Giovani in Corsa ancora sono al mio fianco e lavorano per il bene della città. Io mi chiedo ancora dove siano i giovani di De Magistris, dove siano le soluzioni. In un anno non è stato attuato nessun atto per la città e per i cittadini. A furia di slogan e di tweet la città sta affondando, noi gli chiediamo di fare meno slogan e di andare a fare un giro per la città”, conclude Lettieri.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©