Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Dopo il vertice tra Berlusconi e Tremonti

Riforma pensioni, Bossi: “Noi ai ritocchi”

Per il leader leghista servono nuove idee

Riforma pensioni, Bossi: “Noi ai ritocchi”
28/09/2011, 19:09

ROMA – “Non vogliamo mica portare via i soldi ai pensionati per darli agli imprenditori come dice Confindustria, siamo mica matti”. Umberto Bossi, tranquillizza così sul tema delle pensioni escludendo anche l’ipotesi dei ritocchi. A Montecitorio, si intrattiene con alcuni cronisti e descrivendo l'esito del vertice di martedì tra il premier e il ministro dell'Economia rassicura: “Anche loro vogliono bene ai poveracci”.
Ma non solo. Il leader leghista, coglie l’occasione anche per un appello agli imprenditori:“Una volta inventavano il lavoro, oggi, sono invecchiati anche loro e quelli che lo inventano sono in Cina. Devono svegliarsi – esorta - non basta mettere i soldi ma idee”. Il riferimento va anche a Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria: “Certo,anche lei”, ribadisce Bossi. E sulla crisi di Governo non si sbilancia, semplicemente conferma l’intenzione del Premier Silvio Berlusconi e di Tremonti di affrettare i tempi per trovare una soluzione.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©