Politica / Politica

Commenta Stampa

La proposta oggi in Senato

Riforme, Berlusconi pensa al semipresidenzialismo


Riforme, Berlusconi pensa al semipresidenzialismo
25/05/2012, 09:05

ROMA - La svolta tanto proclamata dall’ex premier Silvio Berlusconi potrebbe essere alle porte. Alcuni senatori del Pdl, infatti, fanno sapere che il Cavaliere sarebbe pronto a rilanciare la proposta di riformare la Costituzione in senso semipresidenziale e a proporre il doppio turno per la legge elettore.”Non si tratta di un passo indietro, semmai di un passo avanti. La proposta – fanno sapere i senatori - sarà in tutto compatibile con il testo all'esame in commissione al Senato. Inserire il semipresidenzialismo in quel testo sarebbe tecnicamente possibile”. E non importa se i termini
per la presentazione degli emendamenti sono ampiamente scaduti: “Nulla vieta – dicono - di presentare un emendamento in tal senso nella fase di esame da parte dell'aula”.
L'asso nella manica che Silvio Berlusconi e Angelino Alfano intendono giocarsi a favore di telecamere e giornalisti sarebbe, dunque, un patto per le riforme per sbloccare il Paese dall'impasse e renderlo governabile.
Un manifesto per l'Italia, per avviare una vera fase costituente che potrebbe trasformarsi in una coalizione delle riforme. Non a caso, viene sottolineato, come location è stato scelto il Senato: una decisione che ha un significato simbolico, in quanto proprio a palazzo Madama sono incardinate e hanno iniziato l'iter le riforme costituzionali.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©