Politica / Politica

Commenta Stampa

Segretario prende parte a convegno sulle Città metropolitane

Riforme, Matteo Renzi: straordinaria occasione per trasformare il Senato


Riforme, Matteo Renzi: straordinaria occasione per trasformare il Senato
06/02/2014, 17:21

''Oggi siamo in una fase in cui la situazione contingente del Parlamento e del dibattito politico permette una straordinaria occasione: realizzare delle riforme chiare e concrete''. È quanto dichiarato dal segretario del partito democratico, Matteo Renzi, nel corso del suo intervento al Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, durante il convegno di Confindustria, dal titolo ''Le città metropolitane: una riforma per il rilancio del Paese''.

Renzi, durante il convegno, ha parlato della riforma del Senato, sottolineando che è stata raggiunto l’accordo tra le principali forze politiche, per farlo diventare ''una Camera delle autonomie''. Il sindaco di Firenze ha inoltre illustrato l'immagine di un Senato non elettivo, composto da 150 senatori, ovvero 108 sindaci, presidenti di Regione e circa 20 rappresentanti della società civile. Il Senato non darà la fiducia ma parteciperà all'elezione del presidente della Repubblica.

Questa, dunque, è la proposta di Renzi per trasformare il Senato. Un’idea che sarà presentata oggi alla Direzione nazionale del Pd  e che il partito dovrebbe fare propria in aula.

“Sul superamento delle Province – ha dichiarato il segretario del Pd - non c’è l’accordo di tutti. Noi vogliamo che il 25 maggio non si voti per le Province, è possibile se il Ddl Del Rio avrà in queste ore la svolta al Senato. Questo consentirà di avere delle Province di secondo livello con i Sindaci protagonisti”. Sul fronte delle Città Metropolitane, Renzi ha invece spiegato che della riforma “se ne parla da trent’anni, da venti sono state istituite ma sono una barzelletta, sono rimaste un oggetto misterioso”.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©