Rimborsopoli M5S: non versati oltre 1,5 milioni - JulieNews - 1

Politica / Politica

Commenta Stampa

Sembra che in decine abbiano cancellato i bonifici

Rimborsopoli M5S: non versati oltre 1,5 milioni


Rimborsopoli M5S: non versati oltre 1,5 milioni
13/02/2018, 09:17

ROMA - Continua ad allargarsi la storia dei "rimborsi" - anche se il termine è errato - che i parlamentari del Movimento 5 Stelle hanno fatto finta di versare al fondo del Mise per le banche (e non per il microcredito, come viene detto). Una storia che loro hanno cominciato, dato che nessuno gli aveva chiesto di versare i soldi in quel fondo. E loro stessi ci si sono impiccati. 

Infatti sembra che la questione sia più grande di quella che sembrava inizialmente. Non 200 mila euro in meno, non 500 mila euro in meno e neanche un milione in meno. Sembra che ci siano quasi un milione e mezzo di euro non versati, suddivisi tra decine di parlamentari. Per tutti il problema sarebbe lo stesso: avrebbero fato il bonifico, l'avrebbero scannerizzato per diffonderlo su Internet e poi avrebbero comunicato alla banca di annullare il bonifico stesso. Un modo molto comodo per fare propaganda politica a costo zero, vantandosi di sostenere le piccole e medie imprese. Da notare che, se M5S ha versato 23 milioni di euro in cinque anni, si tratta comunque del 2 per mille di quello che il fondo spende in un solo anno (e quindi dello 0,4 per mille di quello che ha finanziato in questi cinque anni). Insomma, non parliamo neanche delle briciole, ma di molto meno. 

Ma Luigi Di Maio insiste: "La notizia, in un Paese normale, è che il Movimento 5 Stelle ha restituito 23,1 milioni di euro di stipendi. Quei soldi hanno fatto partire 7mila imprese e 14mila lavoratori. Non sarà qualche mela marcia a inficiare questa iniziativa che facciamo solo noi e, come sanno gli italiani, da noi le mele marce si puniscono sempre". Da notare che 23 milioni diviso 7000 imprese, significa che ogni impresa è stata finanziata con poco più di 3000 euro. E che ci fa una impresa con 3000 euro? Anche se uno vuole aprire un negozio ha bisogno di cifre più elevate. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©