Politica / Parlamento

Commenta Stampa

RIMPASTO: IANNUZZI, ORA POLITICHE PER LO SMALTIMENTO RIFIUTI


RIMPASTO: IANNUZZI, ORA POLITICHE PER LO SMALTIMENTO RIFIUTI
13/02/2008, 16:02

“Esprimo apprezzamento per le scelte compiute dal Presidente Bassolino per la Giunta regionale con personalità di alto profilo, che sono espressione qualificata della società civile, del mondo dei saperi e dell’università”.
Così Tino Iannuzzi, segretario regionale del Partito Democratico dopo il rinnovo di alcune deleghe nell’esecutivo campano.
“Formulo - prosegue Iannuzzi - un forte ringraziamento per l’intensa attività svolta in questi anni da Teresa Armato e Rosetta D’Amelio.
Ci sono le condizioni per concentrarsi ora sulla rapida definizione di una agenda di grandi e circoscritte priorità per aprire una stagione di profonda innovazione che segni un salto di qualità nei settori in cui la Regione ha registrato ritardi, limiti ed errori. Così per le politiche ambientali e per l’emergenza rifiuti nella quale la Regione deve assumere un ruolo di concreto e positivo sostegno al Prefetto De Gennaro guidando con iniziative specifiche il ritorno alla gestione ordinaria degli Enti Locali fondata sul principio di provincializzazione; la realizzazione di un ciclo integrale e completo di gestione con la rapida ultimazione del termovalorizzatore di Acerra attraverso il ricorso a procedure di gara eccezionali e di massima urgenza, la costruzione del termovalorizzatore di Salerno con il proficuo impegno dei fondi europei, la costruzione di tutti gli altri impianti necessari; la diffusione senza “se” e senza “ma” della raccolta differenziata. Va dato impulso deciso, con un chiaro ruolo dell’Assessorato alla Programmazione economica, all’identificazione di priorità nell’utilizzo dei Fondi Europei 2007-2013, incrementando da subito le risorse da destinare al ciclo dei rifiuti ed attivando un confronto impegnativo e limpido con le Province ed i Comuni per concentrare ed elevare la qualità degli interventi ed evitare la frammentazione dei progetti.
Con rapidità - conclude il segretario regionale del PD - occorre approvare la legge sul decentramento di funzioni amministrative agli Enti Locali, lo Statuto, criteri vincolanti e più stringenti per potenziare nelle nomine di competenza regionale la professionalità e la qualificazione, norme per la sburocratizzazione e l’accelerazione delle attività amministrative”.
 

Commenta Stampa
di Giancarlo Borriello
Riproduzione riservata ©