Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Rinnovabili, Bonelli (VERDI): governo favorisce lobbies del nucleare


Rinnovabili, Bonelli (VERDI): governo favorisce lobbies del nucleare
28/02/2011, 14:02

"Ormai è chiaro. Il governo Berlusconi ha deciso di cancellare il settore delle energie rinnovabili e del fotovoltaico per favorire gli affari delle lobbies del nucleare". Lo dichiara il presidente nazionale dei Verdi Angelo Bonelli che spiega: "Con il decreto legislativo che il ministro Romani presenterà al pre Consiglio dei ministri di domani si rischia di mettere la pietra tombale su un settore, quello della green economy e delle rinnovabili, fondamentale per il futuro del paese, mettendo a rischio più di 120 mila occupati ed investimenti già effettuati per oltre 8 miliardi di euro".


"Come al solito Berlusconi sul nucleare dà i numeri in libertà arrivando a dire delle vere e proprie balle atomiche. Tutti sanno che il nucleare non solo è antieconomico ma che è irrealizzabile senza i soldi pubblici - prosegue il leader ecologista -. Per questa ragione con il piano del governo sul nucleare non solo ci saranno enormi problemi per l'ambiente e per la sicurezza e per l'ambiente ma si avrà un aumento della bolletta per i cittadini del 18%".


"La decisione di sacrificare le rinnovabili e la green economy per favorire e sostenere gli affari delle lobbies dell'atomo non solo è gravissimo ma rischia di lasciare l'Italia al palo nell'innovazione e nella ricerca per le fonti energetiche del futuro - conclude Bonelli. L'oscurantismo del governo italiano nei confronti delle energie verdi non ha eguali in Europa: come al solito gli affari sono più importanti del futuro e del paese".


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©