Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Rischio eruzione vulcano campi Flegrei. Nuovo allarme del Daily Mail. Verdi: "l' unica cosa certa è che non esiste un piano di evacuazione"


Rischio eruzione vulcano campi Flegrei. Nuovo allarme del Daily Mail. Verdi: 'l' unica cosa certa è che non esiste un piano di evacuazione'
10/01/2011, 17:01

"L' allarme lanciato dal Daily Mail online sulla straordinaria pericolosità del super vulcano dei Campi Flegrei - denuncia il commissario regionale dei Verdi ed ex assessore provinciale alla Protezione Civile Francesco Emilio Borrelli - non va trattato con superficialità. Tra l' altro a differenza del Vesuvio non si conosce nessun piano di evacuazione per questa area che sarebbe di competenza della Protezione Civile Nazionale. Quindi in caso di eruzione andremmo incontro ad una strage essendoci poi un' unica via di fuga tramite terra". "I Campi Flegrei - continua Borrelli - sono annoverati nella lista dei supervulcani, termine che non ha valenza scientifica ma che indica caldere con un diametro superiore ai 10 Km, le cui eruzioni avvengono a distanza di centinaia di migliaia di anni. L’eruzione di un supervulcano porterebbe alla scomparsa della vita in una vastissima zona, si parla di proporzioni continentali, e avrebbe anche effetti sul clima del pianeta; secondo il Daily Mail, l’eruzione dei Campi Flegrei sarebbe duecento volte più potente di quella del vulcano islandese Eyjafjallajökull, che pochi mesi fa bloccò le attività aeroportuali di mezza Europa. Nel caso dei Campi Flegrei, l’Europa, così come la conosciamo, andrebbe in contro alla sua fine". "Nonostante la pericolosità della zona, questa è una delle più densamente popolata della Campania, in cui l’urbanizzazione sfrenata - conclude l' ex assessore - ha reso difficilmente gestibili eventuali emergenze. Basta pensare che le attività commerciali, le abitazioni e le strade costruite sui geyser della Solfatara sono l’unico caso al mondo di urbanizzazione a ridosso di un vulcano in attività".

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©