Politica / Regione

Commenta Stampa

Rischio sismico, da lunedì i Comuni possono presentare domanda


Rischio sismico, da lunedì i Comuni possono presentare domanda
30/06/2011, 12:06

I Comuni interessati agli interventi di mitigazione del rischio sismico degli edifici e delle infrastrutture pubbliche strategiche, da lunedì prossimo potranno inviare le richieste alla Regione Campania.
Lo comunica l’assessore alla Protezione civile di Palazzo Santa Lucia Edoardo Cosenza, annunciando per l’inizio della settimana prossima la pubblicazione sul Burc di due distinti decreti dirigenziali che danno attuazione alla delibera adottata dall’Esecutivo.
Un atto voluto proprio dall’assessore Cosenza, in seguito all’assegnazione di risorse del Fondo nazionale di prevenzione del rischio sismico per circa 3 milioni 700mila euro da parte del Governo nazionale.
“I decreti con cui sono stati predisposti gli schemi per l’adesione alla manifestazione di interesse sia per quanto attiene agli interventi di mitigazione del rischio sismico che per quanto attiene alla micro zonazione – ha detto l’assessore - sono già stati firmati. Per gli interventi che riguardano la prevenzione del rischio rispetto alle opere pubbliche strategiche – ha ricordato Cosenza - sono a disposizione 3 milioni 281mila euro. Per gli studi sulla micro zonazione, grazie alla quale riusciremo ad individuare le zone maggiormente critiche rispetto alla risposta sismica locale, sono invece disponibili 760mila euro: proprio per sottolineare la nostra attenzione su questo tema, abbiamo infatti impegnato risorse dell’assessorato, pari a quelle assegnate dal governo (ossia per 380mila euro).
“Certamente – ha concluso l’assessore regionale alla Protezione civile – il finanziamento attuale non è sufficiente a prevenire il rischio sismico in tutto il territorio campano: con questa consapevolezza abbiamo dovuto effettuare delle scelte di fondo e ci siamo indirizzati, oltre che verso la micro zonazione, verso la prevenzione del rischio sismico rispetto alle opere pubbliche strategiche. Tali attività – ha assicurato Edoardo Cosenza - rientrano in una politica più ampia di investimenti per la sicurezza del cittadino che stiamo costantemente perseguendo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©