Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Risposta del COISP alle dichiarazioni di Maroni


Risposta del COISP alle dichiarazioni di Maroni
26/01/2011, 17:01

E’ proprio un vizio di questo Governo: quando non riesce a dare risposte alle istanze della gente dice che queste sono esagerate. Esagerato è chi non riesce a fare la spesa perché non può arrivare a fine mese, esagerati sono i magistrati, gli avversari politici, ora persino la chiesa. La verità è che di esagerato in questo Paese ci sono solo le bugie di un esecutivo ormai allo sbando e i comportamenti quanto meno discutibili anche del Presidente che lo guida”. E’ questa la reazione di Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, alle parole del Ministro Maroni che, nel corso della conferenza stampa in Prefettura a Caserta, al termine della
riunione di coordinamento delle Forze di Polizia delle province di Napoli e Caserta, alle domande dei cronisti in merito alle difficoltà rilevate dai Sindacati di Polizia a causa della mancanza di fondi, ha affermato "...Stiamo intervenendo per risolvere alcune criticità, che ci sono, ma di dipingere una situazione di sfacelo totale è un'esagerazione". “La smetta ministro – continua Maccari – di raccontare lei delle esagerazioni o meglio, scusi l’espressione ma rende bene, delle colossali balle! Di grazia – continua il Segretario Generale – potremmo sapere quali sono le criticità che lei avrebbe individuato ed alle quali starebbe ponendo rimedio? E soprattutto in che modo vorrebbe porvi rimedio?” “La verità – conclude il Segretario Generale del Coisp – è che Lei è troppo impegnato a far l’uomo di partito, quanto con tanta foga chiede che si discuta e si approvi una legge federalista che molti ritengono devastante per il Paese, tanto da dimenticare di avere la responsabilità di uno dei dicasteri più delicati e importanti per la tenuta democratica di quel Paese che lei e il suo partito state pericolosamente tentando di dividere. La stessa foga, signor ministro, la metta per difendere e rafforzare il comparto che dovrebbe sentirsi onorato di guidare e forse di lei resterà un segno quando questo governo imploderà seppellito dalle macerie delle esagerazioni, quelle sì esagerazioni, del capo di Governo e dei suoi colleghi che minacciano e insultano non sapendo
confrontarsi con la realtà!”

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©