Politica / Parlamento

Commenta Stampa

RITIRATO L'EMENDAMENTO SALVA MANAGER


RITIRATO L'EMENDAMENTO SALVA MANAGER
09/10/2008, 12:10

Con un atto di buon senso, se verrà mantenuto in aula, il governo ha annunciato di voler ritirare l'emendamento salva-manager. L'emendamento prevede la non punibilità di quell'imprenditore che ha mandato in dissesto l'azienda, se non c'è un effettivo fallimento; ma in caso di commissariamento, il fallimento si evita o almeno si cerca di evitarlo. Questo avrebbe significato la salvezza per Tanzi (Parmalat), Cragnotti (Cirio) e tanti altri.

Ma già questa mattina, parlando al Senato, il Ministro delle Finanze, Giulio Tremonti aveva detto che o sarebbe andato via l'emendamento dal provvedimento su Alitalia o sarebbe andato via lui. E poco dopo è arrivata la nota del Governo, nella quale si affermava la volontà di non approvare l'emendamento in questione. Lo stesso Cicolani, primo firmatario dell'emendamento, intervistato sul punto, ha detto che la sua intenzione era di difendere dalle eventuali conseguenze del fallimento i commissari nominati secondo le norme della legge Marzano, e non interferire con altre vicende giudiziarie e che quindi ne era stata data una interpretazione distorta.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati