Politica / Regione

Commenta Stampa

Riunione parlamentari Pdl, l’intervento dell’eurodeputato Enzo Rivellini


Riunione parlamentari Pdl, l’intervento dell’eurodeputato Enzo Rivellini
13/05/2013, 15:22

 

L’eurodeputato Enzo Rivellini (Pdl/Mezzogiorno di Fuoco) ha diffuso la seguente nota: «Si è svolta oggi a Roma la riunione dei parlamentari nazionali ed europei del Pdl. L’incontro organizzato per affrontare le tematiche relative al difficile momento politico, economico e giudiziario, dopo le relazioni dei capigruppo al Senato, alla Camera ed all'Europarlamento, ha visto numerosi altri interventi di esponenti Pdl (Biancofiore, Mussolini, Polverini, Gasparri, Rotondi, Romani ed altri). Nel mio intervento ho voluto sottolineare, dopo i gravi fatti di Brescia e la violenta contestazione all'onorevole Polverini, che il momento è davvero difficile perché alla cattiveria di gruppi organizzati di Sinistra, che come si è potuto constatare dai filmati a Brescia erano organizzati e saldati anche col Movimento 5 Stelle, si aggiunge una crisi economica che non è figlia solo dei costi della politica e che costringe le famiglie a immani difficoltà. Si è insinuato, nell'immaginario collettivo, che le difficoltà economiche dipendono dal “costo del caffè della buvette di Montecitorio” o dall'eccessivo numero dei parlamentari, cosa da eliminare con una riforma complessiva sui costi della politica, ma che non è la ragione della crisi economica globale. Per questo ho invitato i colleghi del Pdl ad una organizzazione che sia quanto più efficace nelle iniziative parlamentari (proposte di legge, ecc.) e nelle iniziative mediatiche, effettuando ad esempio una accurata selezione sugli esponenti ospiti dei talk show, così da rispondere positivamente alle esigenze dei cittadini ed eliminare provocazione e disinformazione. Infine ho proposto una manifestazione sulla libertà di opinione da svolgere al Parlamento europeo che giustamente è attento al valore universale della libertà e difende i diritti dei popoli del mondo. Quindi anche il popolo che vota Pdl deve essere difeso per la sua libertà di espressione. Al capogruppo alla Camera, onorevole Brunetta, ho chiesto che nelle tematiche economiche venga affrontato il problema dell’Europa. Non sono contro l’Ue, ma per una Europa che effettivamente serva ai popoli e non sia contro i popoli. Questo non solo per l’euro o per lo spread ma anche per le tante regole che ci vengono imposte e che stanno distruggendo la nostra economia, come ad esempio Basilea 3 per la concessione di fidi e mutui ed il rispetto del Patto di Stabilità che impedisce ai Comuni di poter vivere». 

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©