Politica / Politica

Commenta Stampa

Rivellini: "astensionismo record, partiti facciano autocritica"


Rivellini: 'astensionismo record, partiti facciano autocritica'
27/05/2013, 12:02

L'eurodeputato Enzo Rivellini (Pdl/Ppe) ha diffuso la seguente nota: «L'astensionismo record che colpisce i Comuni al voto  in realtà come la Campania, e sopratutto nella Capitale, a Roma, dove pur in presenza di 19 candidati Sindaco e migliaia tra aspiranti consiglieri comunali e di municipalità, che hanno determinato una scheda elettorale lunga un metro e 20 cm, deve far riflettere tutti i partiti e naturalmente anche il mio, il Pdl. 
Dirò tutto ciò nelle sedi opportune e ai vertici del Pdl, per fare in modo che si tenga ben presente che il popolo ha bisogno di segnali concreti visto che ha difficoltà vere e quotidiane. Se Berlusconi sapeva che Ruby avesse o meno 18 anni, se De Magistris organizza o meno una nuova festa o un rimpastino, se il Pd ci spiega cosa volesse dire smacchiare il giaguaro, cosa che nessuno ha ancora capito, non interessa più di tanto ai cittadini e a chi non riesce ad avere un mutuo o un fido in banca.
Per questo credo che non bisogna eccessivamente gioire anche della "promozione" dell'Italia presso l'Ue visto che grazie a regole e tasse severissime siamo rientrati nel parametro del 3% del deficit in rapporto al Pil. Proprio queste regole sono il male della nostra economia perché mal si adattano al nostro sistema. Per fare un esempio, oggi, le regole appaiono come una sorta di larga camicia per i tedeschi, mentre questa stessa camicia è molto stretta per noi italiani: il segnale dell'astensionismo per le comunali di ieri ed oggi è quindi anche un duro monito degli italiani che non ne possono più di trovarsi soffocati da una camicia troppo stretta».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©