Politica / Politica

Commenta Stampa

Rivellini: “con De Luca e Ferrazzano intesa sulle cose concrete da fare “


Rivellini: “con De Luca e Ferrazzano intesa sulle cose concrete da fare “
04/11/2011, 17:11

L’europarlamentare del Pdl/Ppe Enzo Rivellini, Presidente dell’associazione Mezzogiorno di Fuoco, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Stamane a Salerno ho incontrato il Vice Presidente della Provincia Anna Ferrazzano ed il Sindaco Vincenzo De Luca. Si è discusso delle opportunità che dall’UE possono arrivare a sostegno della nostra Comunità ed in particolare abbiamo discusso delle nuove regole finanziarie europee che mi vedono relatore in aula per la gestione delle risorse da stanziare a fondo perduto a partire dal 2013. Idee, proposte e suggerimenti per migliorare questo nuovo strumento finanziario saranno da me ben accette soprattutto se provengono da enti come la Provincia ed il Comune. A tal fine ho fatto pervenire sia ad Anna Ferrazzano sia a Vincenzo De Luca il testo del regolamento finanziario all’esame delle autorità europee.
Sempre stamane abbiamo approfondito anche le questioni inerenti l’imminente visita della delegazione politico-istituzionale della Provincia cinese dell’Hubei che sarà in Campania nelle prossime settimane per siglare accordi nei settori industriale, turistico, sanitario e culturale. Abbiamo anche discusso della possibilità legata ad una azienda internazionale leader delle Telecomunicazioni che dovrà insediare in Italia un Centro di Ricerca avanzato con 500 addetti circa. Sarebbe particolarmente importante riuscire a fare in modo che questo centro possa insediarsi nel nostro territorio.
Inoltre, con il Sindaco De Luca abbiamo avuto un amichevole scambio di vedute sulle vicende politiche in agenda ed ho avuto modo di regalargli una t-shirt della nostra associazione, Mezzogiorno di Fuoco. Abbiamo concordato che è utile che in Italia nascano i “POSITIVI”. Non è possibile che proprio in un momento così difficile per la nostra Nazione la politica si caratterizzi solo per i “rottamatori”, gli “scassinatori” ed i “panchinari” (che senza spiegare perché e per come vogliono sostituire chi governa). È dunque opportuno lavorare in sinergia ed in “POSITIVO”. Abbiamo così deciso di allargare ad altri esponenti autorevoli e di buona volontà questa nostra idea, come ad esempio l’amico Pasquale Viespoli. Ci rivedremo a breve a Napoli per le nuove possibili iniziative».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©