Politica / Regione

Commenta Stampa

Rivellini: "Con De Magistris un’incredibile insalata russa o “rossa” tra pseudo-moderati e veri estremisti"


Rivellini: 'Con De Magistris un’incredibile insalata russa o “rossa” tra pseudo-moderati e veri estremisti'
26/05/2011, 16:05

L’europarlamentare del Ppe Enzo Rivellini ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Il filmato pubblicato oggi su youtube (http://www.youtube.com/watch?v=SKL_g7digoA), dove si vede De Magistris che col pugno chiuso all’università di Napoli canta “Bella ciao”, unitamente alla notizia che in caso di vittoria sarà Pasquino il Presidente del Consiglio comunale, dimostrano che la massima assise della città, se vince l’ex Pm, sarebbe in preda ad una strana ed ingovernabile coalizione, molto simile ad un’insalata russa o per meglio dire “rossa”.

Avevano ragione Viespoli, Pontone, Moffa, Catone, Bellotti, Barbareschi, Polidori, Siliquini…ed il sottoscritto a lasciare Fli che da partito di centrodestra, ormai nella mani dei pochi rimasti, è divenuto un piccolo soviet di “pericolosi” estremisti di sinistra.

Mi chiedo adesso come faccia Pasquino, rettore democristiano ed esponente dell’Udc, a condividere un percorso politico con gli estremisti della coalizione di De Magistris.

Trova purtroppo conferma quello che ho più volte dichiarato: le candidature del 3° Polo erano funzionali ad effettuare un test preliminare per lanciare la grande coalizione anti-berlusconiana alle prossime elezioni politiche. Tutto ciò naturalmente fregandosene dei veri problemi della città chiamate al voto: ora, in attesa di vedere questa estate Bocchino con la t-shirt di Che Guevara sulla spiaggia, vorrei ricordare a De Magistris che solo noi del centrodestra abbiamo fatto la vera opposizione a Bassolino. L’IDV, invece, governava in Regione e gli venivano riconosciuti importanti ruoli istituzionali. Cosa identica si verificava al Comune di Napoli. Come fa ora ad affermare di essere il nuovo e la discontinuità dalla Iervolino? E ancora: quando De Magistris ha votato per il blocco dei fondi europei destinati alle bonifiche in Campania ha tradito la sua comunità ed i suoi elettori: come può ora candidarsi a governarli?».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©