Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Rivellini: "Delibere CIPE? Nemmeno un euro x la Campania"


Rivellini: 'Delibere CIPE? Nemmeno un euro x la Campania'
19/11/2010, 10:11


NAPOLI - L’on. Enzo Rivellini, parlamentare europeo eletto nell’Italia meridionale e coordinatore regionale FLI Campania, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Ieri nella seduta del CIPE (Comitato Interministeriale Programmazione Economica) si è ancora una volta mortificato il Sud penalizzando in particolare la Campania. Infatti, tranne qualche spicciolo alla Puglia neanche un euro è stato appostato per la Campania e tutte le risorse sono finite al nord. Basta con questo governo a trazione leghista e con un Ministro (Tremonti) dominus nell’esecutivo e nelle vesti di novello Alberto da Giussano.
Dopo gli emendamenti sulle quote-latte, lo scippo dei Fondi Fas e via dicendo le scelte del CIPE di ieri sono la goccia che fa traboccare il vaso. La Comunità del Sud e quella Campana in particolare non possono subire passivamente questi affronti che aggravano ancora di più una situazione già difficile.
Il vero scandalo è una classe dirigente campana del Pdl, da Caldoro a Cesaro a Cosentino agli altri (compresi tutti i parlamentari) che forse intimorita da una sorta di sindrome di Stoccolma e da una legge elettorale che non gli dà l’autorevolezza per rappresentare gli interessi della propria Comunità, finisce col subire passivamente ogni affronto.
Mi aspetto che, finalmente, in maniera forte e decisa, ci si ribelli alle scelte del CIPE di ieri e da Caldoro all’ultimo deputato campano di tutti i partiti, a cominciare chiaramente da quelli del PDL, si faccia fronte comune per rivedere tutte le politiche economiche di questo governo nordista. In caso di ulteriore silenzio della classe dirigente del PDL campano non si potrà che constatare solo la loro auto-refenzialità».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©