Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Rivellini (fi/ppe): la politica dei fatti, non delle chiacchiere. ecco dall'ue 300.000 euro per sviluppo costa adriatica-salentina


Rivellini (fi/ppe): la politica dei fatti, non delle chiacchiere. ecco dall'ue 300.000 euro per sviluppo costa adriatica-salentina
31/01/2014, 14:25

L’eurodeputato Enzo Rivellini (Fi/Ppe) ha dichiarato: «Oggi a Lecce con la Cooperativa di pescatori “La Folgore”, guidata dal Presidente Cosimo Montinaro, abbiamo discusso della recente approvazione in Commissione Europea del progetto pilota "Custodi del mare". Un progetto molto importante per i pescatori pugliesi che costituisce un grande investimento sulla risorsa mare da cui potranno trarne giovamento».

Lo scorso 18 Ottobre 2013, infatti, la Cooperativa Pescatori "La Folgore" di San Foca di Melendugno (LE) ha presentato la sua domanda in risposta al bando europeo "Custodi del mare" pubblicato il 26 Luglio 2013 dalla Commissione europea (DG Mare). Relatore del progetto pilota in commissione pesca al Parlamento europeo è stato l’On. Rivellini che con il suo impegno per l’Italia ed in particolare per il Sud ha saputo dare una grande opportunità di sviluppo per la costa adriatica-salentina.

 

Rivellini ha aggiunto: «Nei prossimi mesi saranno stanziati 300.000 Euro per la pulizia dei fondali marini, la salvaguardia del patrimonio archeologico sottomarino ed il controllo delle attività di pesca per ben 38 km di costa adriatica salentina, partendo da nord dal litorale di San Cataldo che fa capo a Lecce, fino ad arrivare a sud sul litorale di Otranto.

Ho organizzato diversi incontri istituzionali con i dirigenti della Commissione europea ed in particolare con la Commissaria Damanaki, responsabile per il settore pesca europeo, facendomi portatore delle esigenze e dei problemi delle associazioni e  cooperative di pesca del Sud Italia.

In particolare si è discusso del piano comune per la pesca accusato di comportare pesanti aggravi di spese in un periodo in cui le imprese della pesca difficilmente riescono ad accedere al credito bancario.

Da qui l’idea di presentare il progetto pilota "Custodi del mare" ed ottenere un riscontro positivo sia dal Parlamento che dalla Commissione europea. Le Istituzioni comunitarie hanno garantito l'attuazione in tempi brevissimi e per una durata annuale con possibilità di rinnovo. Questa è la politica dei fatti concreti, non delle chiacchiere e degli slogan».

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©