Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Problemi per i pescatori italiani

Rivellini: "Gheddafi rispetti gli accordi su acque territoriali"


Rivellini: 'Gheddafi rispetti gli accordi su acque territoriali'
02/09/2009, 11:09


L’europarlamentare del Pdl Enzo Rivellini, eletto nella circoscrizione Italia Meridionale, ha rilasciato la seguente dichiarazione:
«Si è riunita la commissione Pesca del Parlamento Europeo e durante la seduta ho chiesto al Commissario Europeo per la Pesca Joe Borg se intende intervenire sull’annosa e irrisolta questione delle acque territoriali libiche.
Infatti, il leader arabo Gheddafi, unilateralmente, considera le acque territoriali di competenza libica ben più ampie di quelle previsti negli accordi internazionali e spesso i nostri pescherecci vengono sequestrati o cacciati dalla marina libica non potendo così svolgere il proprio lavoro.
Alla mia precisa richiesta di sapere se la Commissione Europea e il Parlamento Europeo intendano finalmente discutere per risolvere questa problematica che non può essere ignorata, il commissario Borg mi ha risposto che è pronto ad intervenire ma deve essere sollecitato dagli Stati membri. Pertanto, a tal fine, insieme al collega Salatto, ho scritto al Ministro per le Politiche Europee Andrea Ronchi e per conoscenza al Ministro delle Politiche Agricole Luca Zaia al fine di avviare in commissione Pesca il percorso affinché finalmente venga affrontata la questione delle acque territoriali nel Mediterraneo e siano tutelati i pescherecci italiani.
Non bisogna essere “timidi” ed occorre intervenire e regolarizzare la problematica al più presto per evitare che, giorno dopo giorno, in un silenzio assordante, qualche Paese arabo del Mediterraneo arrivi a considerare le proprie acque territoriali fino al Canale della Manica !».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©