Politica / Regione

Commenta Stampa

Rivellini: "ho scritto una dura lettera al Presidente della Repubblica, ai Ministri ed alle Autorità per i casi Ilva ed Alcoa"


Rivellini: 'ho scritto una dura lettera al Presidente della Repubblica, ai Ministri ed alle Autorità per i casi Ilva ed Alcoa'
11/09/2012, 16:35

L’europarlamentare Enzo Rivellini (Ppe/Mezzogiorno di Fuoco) ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Ho scritto oggi al Presidente della Repubblica Napolitano, al Premier Monti, al Vicepresidente della Commissione Ue Tajani, al Ministro per le attività produttive Passera, al Ministro per gli Affari Europei Moavero Milanesi, all'Arcivescovo di Taranto Santoro, al governatore regionale Vendola, al Sindaco di Taranto Ippazio ed ho anche presentato un’interrogazione per la vicenda Ilva. Probabilmente scriverò anche alla Corte europea dei diritti dell’Uomo per denunciare una “anomalia” tutta italiana. Di fatti ho visitato nei mesi scorsi un’azienda che produce acciaio a Dalmine, nel nord Italia, ed ho constatato che producono da sempre e con ottimi risultati ma senza inquinare né minare la salute dei cittadini. Tutto al contrario di Taranto dove lo Stato, perché era lo Stato, fino a pochi anni fa produceva acciaio ed ha rovinato il territorio di Taranto, così come anni addietro di Bagnoli, minando la salute pubblica. Sto valutando la possibilità di scrivere alla Corte dei diritti dell’uomo perché questa è l’ennesima dimostrazione che il Sud da tutti i governi e dai grandi poteri decisionali del Nord è stato considerato solo come una colonia da discriminare. Sintomatica inoltre è la vicenda del fondo europeo di globalizzazione: tale agevolazione può aiutare direttamente gli operai che perdono il lavoro ed ha una dotazione di 500 milioni di euro all’anno. Nel 2011 lo Stato italiano ha richiesto l’attivazione di tale fondo in sette casi (ad oggi finanziati con 33,6 milioni di euro solo i lavoratori del Trentino Alto Adige-Sud Tirol) ed in tutti e sette i casi si trattava di aziende e lavoratori del centro-nord Italia. Non credo che questa sia solo una coincidenza. Comunque questo fondo potrà essere utile anche ai lavoratori dell’Alcoa ed ai lavoratori dell’Ilva. Il Sud è al limite della sopportazione: il governo italiano si impegni anche per il Meridione».


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©