Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Rivellini: "In Europa evitiamo battaglia sul presepe"


Rivellini: 'In Europa evitiamo battaglia sul presepe'
03/12/2009, 14:12


NAPOLI - L’europarlamentare del Pdl-Ppe Enzo Rivellini, eletto nella circoscrizione Italia Meridionale, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Dopo la vicenda del Crocefisso bandito dalle scuole, in Europa c’è il rischio che si possa verificare un’altra grave offesa per il Cristianesimo e per uno dei simboli più importanti che richiama le millenarie origini e tradizioni del vecchio continente.
Ho scritto oggi al Presidente del Parlamento Europeo Buzek ed ai colleghi deputati della delegazione italiana perché presso la sede della massima assise politica continentale stanno allestendo gli addobbi natalizi ma, stranamente, a fianco all’albero di Natale che rispecchia le tradizioni dei Paesi del nord Europa " padroni" del Parlamento europeo, non figura il presepe che è uno dei simboli più tradizionali della natività soprattutto nei Paesi dell’Europa meridionale e mediterranea.
In un' Europa unita credo occorra avere rispetto per tutte le diverse sensibilità e quindi bisogna festeggiare il Natale rappresentando tutte le tradizioni delle comunità del vecchio continente.
La nostra tradizione e la nostra storia sono caratterizzate, in occasione del periodo natalizio, dall’allestimento del presepe che, tra l’altro, non é solamente un simbolo meramente religioso ma appartiene profondamente alla nostra cultura popolare. Questa "battaglia" é anche una questione politica. Difatti l'Italia, ed in generale i paesi del sud dell'Europa, devono combattere l'egemonia franco/tedesca e del nord Europa e questa può essere un'occasione per puntualizzare che l'Europa é di tutti, anche nostra.
È bene, quindi, lanciare un bel segnale di rispetto per tutti, in un momento politico così difficile, e auspico che tutta la delegazione italiana, al di là delle proprie casacche di appartenenza partitica, dopo la sentenza della Corte europea sul divieto di esporre il crocifisso nelle scuole, si batta affinché venga allestito il presepe presso le sedi del Parlamento europeo.
Venerdì 11 dicembre il Presidente Berlusconi sarà a Bruxelles al Parlamento europeo. Può essere una buona occasione per una battaglia dell'Italia intera, diversa dalle solite beghe politiche che non interessano i cittadini».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©