Politica / Regione

Commenta Stampa

Rivellini: La SUN si trasferisce al Monaldi


Rivellini: La SUN si trasferisce al Monaldi
17/07/2009, 19:07

Il Presidente del Gruppo An-Pdl in Regione Campania ed europarlamentare Enzo Rivellini ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Stamani l’assessore Santangelo con l’ingegner Verdoliva, direttore tecnico del Cardarelli ed attuale commissario straordinario dell’Ospedale del Mare, insieme al Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia della Sun Del Rio ed al Direttore Generale del Monaldi Tullio Cusano hanno effettuato un sopralluogo nell’ala posteriore del Monaldi, quella per intenderci interessata dai lavori realizzati mediante l’utilizzo dei fondi del’ex art. 20 (edilizia sanitaria). Il sopralluogo definisce il trasferimento di circa 150 posti letto della Sun all’ospedale Monaldi.
La scelta di trasferire definitivamente la stessa Sun è concordata dal Rettore Rossi e dall’assessore Santangelo, ma i “maligni” sussurrano che la vera regia di questa operazione sia del direttore amministrativo della Sun, il dottor Lanza.
L’accordo prevede il trasferimento prima della fine dell’anno al Monaldi. Il Monaldi a sua volta dovrà trasferire alcuni reparti attualmente posizionati nell’area interessata dall’arrivo della Sun: orientativamente si riusciranno a liberare 150 posti letto circa ed in tal modo piazza Miraglia sarà libera e si potranno spendere, guarda un po’ a soli pochi mesi dalle elezioni regionali, le somme per la riqualificazione del centro storico di Napoli.
L’accordo, affermano i ben informati, prevede anche la sostituzione del direttore generale dell’Azienda ospedaliera universitaria Sun Luigi Muto, restio a questa ipotesi e da sempre nelle “mire” del potente Lanza.
La volontà di sostituirlo è frutto anche del fatto che lo stesso Muto ha chiesto sempre al dottor Lanza delucidazioni circa gli incomprensibili ed enormi ritardi (ormai quasi 20 anni) nella realizzazione del Policlinico di Caserta. Probabilmente Muto ha fatto qualche domanda di troppo.
Il prof. Rossi porta a casa con questo accordo un ulteriore credito nei confronti della Regione che come dimostrato dall’altro accordo di qualche giorno fa con la Federico II è munifica nei confronti di chi sa adeguarsi.
Nei salotti del potere campano già si mormora di un nuovo feeling (visto che il rapporto si era spezzato da anni) tra il Rettore Trombetti ed il governatore Bassolino proprio in vista delle prossime elezioni regionali e comunali.
Presenterò un’interrogazione-question time perché credo che:
A) bisogna chiarire finalmente di chi sono le colpe per i ritardi ventennali nella costruzione del Policlinico a Caserta e chi dovrà pagare per questi scandalosi ritardi;
B) bisogna capire se con questo trasferimento non venga penalizzato il Monaldi, una delle poche strutture efficienti della nostra sanità;
C) bisogna capire se sia gli operatori sanitari del Monaldi che i professori universitari della Sun sono stati interpellati o e se tutto ciò è stato deciso sopra la loro testa.
Che il trasferimento, comunque, sia ormai una realtà è confermato dalla presenza nella delegazione del sopralluogo di stamani dell’ing. Verdoliva, che è l’unico nelle vicende degli ultimi anni nel mondo della sanità ad aver avuto due qualità: quella di dire le cose come veramente stavano e di portare avanti, vedi Cardarelli e vedi Ospedale del Mare, i lavori in modo fattivo e secondo scadenze certe. In pratica, se hanno chiamato Verdoliva non stanno bluffando ed in pochi mesi il trasferimento avverrà».
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©