Politica / Regione

Commenta Stampa

Rivellini: "nominopoli sanitaria, il Pd anti-Bassolino è ko"


Rivellini: 'nominopoli sanitaria, il Pd anti-Bassolino è ko'
11/09/2009, 16:09


L’europarlamentare del Pdl Enzo Rivellini, eletto nella circoscrizione Italia Meridionale, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Con la nuova sfornata di nomine che preannuncia un lunedì di fuoco, perché tra sole poche ore il disegno bassoliniano sarà completato coi nuovi direttori generali, la sanità e non solo verrà ridotta ai minimi termini. Lunedì dovrebbero essere effettuate nuove nomine con un valzer di direttori sanitari e la trasformazione dei commissari delle Asl in direttori generali con tanto di contratto privatistico a 5 anni. Naturalmente chi ne pagherà le conseguenze di tutto ciò sono i pazienti campani, anche se in questa fase la mia meraviglia è che gli anti-bassoliniani assistano passivamente a questa selvaggia occupazione di potere. Il centrodestra, basta vedere i sondaggi pubblicati oggi dalla stampa, può sperare in una vittoria, benché Bassolino metta in campo questa strategia della nominopoli, ma è l’intero Pd & C. ad uscire mortificato oltre che dalla sempre più probabile sconfitta elettorale anche dal non ottenere in questa fase posizioni di potere che sono invece appannaggio degli strettissimi collaboratori del governatore.
Se vincerà il centrodestra naturalmente bisognerà per il bene della sanità pubblica modificare questo assetto clientelare che continua ad essere messo in piedi ma nell’ipotesi, per la verità molto remota, di una vittoria del centrosinistra chi continuerà a governare sarà sempre e comunque Bassolino. Naturalmente se come è prevedibile vincerà il centrodestra Bassolino potrà schierare nel suo partito delle truppe cammellate con funzioni e posizioni importanti. Per questo mi chiedo come i Franceschini boys, ma anche i Bersani boys che non fanno parte della stretta cerchia del governatore, possano ancora accettare tutto ciò».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©