Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Rivellini: “opportuno andare a Pontida a difendere i nostri diritti”


Rivellini: “opportuno andare a Pontida a difendere i nostri diritti”
17/06/2011, 16:06

L’europarlamentare del Ppe Enzo Rivellini, eletto nella circoscrizione Italia Meridionale, dichiara: «Domenica al raduno leghista di Pontida, visti gli ultimi avvenimenti di un governo a trazione nordista, succube delle pressioni della Lega Nord, credo sia opportuno andare per ribadire che dopo il federalismo, se il Sud deve continuare ad essere sfruttato ed umiliato ben venga la secessione.
È incredibile la politica dei grandi centri di potere e della Lega che continuano a sfruttare il meridione, buono per sotterrare rifiuti tossici delle aziende del nord ma cattivo quando chiede solidarietà sull’emergenza rifiuti, buono per essere mercato di consumo ma cattivo quando chiede uguaglianza ad esempio sulle tariffe assicurative, buono come luogo di vacanza e turismo ma cattivo tanto da non contare nulla a livello politico sebbene rappresenti il 50% della popolazione italiana.
A questo punto i governi (la questione non è di una parte politica, perché tutti i governi che si sono succeduti sono stati succubi dei potentati economici del nord) applichino norme eque.
ALTRIMENTI SAREMO NOI MERIDIONALI A CHIEDERE LA SECESSIONE PER LIBERARCI DALLA TIRANNIA PADANA.
Urge ad esempio l’approvazione della norma che destini la percentuale dell’Iva riservata alle regioni ai luoghi di consumo e non a quelli di produzione. Attualmente la Campania versa alla Lombardia per il differenziale dell’Iva destinata alle Regioni (circa il 40% del totale) diversi miliardi di euro perché purtroppo i lombardi producono ed i campani consumano».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©