Politica / Politica

Commenta Stampa

Rivellini: "per le banche è più affidabile un italiano che l'Italia"


Rivellini: 'per le banche è più affidabile un italiano che l'Italia'
11/07/2012, 14:07

L’europarlamentare Enzo Rivellini (Ppe/Mezzogiorno di Fuoco) ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Ieri ho incontrato il Ministro per le politiche comunitarie Enzo Moavero, che ha relazionato sui meeting del governo italiano con il Consiglio e la Commissione Europea. Il Ministro ha cercato di rasserenare le forti preoccupazioni sull’effettiva salute finanziaria dell’Italia. Ho chiesto al Ministro chiarezza e sincerità perché credo che siamo sull’orlo di un precipizio. Ho voluto fargli a tal proposito un esempio, forse non totalmente comparabile ma chiarificatore della nostra inaffidabilità. L’Italia, secondo i dati pubblicizzati, ottiene credito in Europa ad un tasso circa del 6%, mentre a un semplice cittadino italiano, che si reca in una banca europea, se viene concesso un prestito, il tasso è inferiore ! Per provare tutto ciò mi sono recato presso lo sportello della banca KBC ed ho chiesto un preventivo per un prestito decennale a tasso variabile o a tasso fisso. Ed il funzionario mi ha detto che, orientativamente, i tassi sono circa del 3% ! Cambiano leggermente tra fisso e variabile e a seconda delle garanzie. Ho quindi detto al Ministro: se un semplice cittadino italiano ha più affidabilità, per le banche, dell’Italia intera vuol dire che la situazione è tanto difficile che possiamo ormai temere di essere sull’orlo del precipizio. Questo è sicuramente un esempio esagerato ma inquadra il nostro difficile momento. E poi un'altra amara costatazione: per gli imprenditori italiani non esiste la libera concorrenza perché, dopo Basilea 3, qualora riescono ad ottenere un credito dalle banche italiane, lo ricevono a tassi così alti che non possono competere sul libero mercato. Il ministro Moavero, purtroppo, oltre a frasi di circostanza nulla mi ha saputo rispondere».


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©