Politica / Politica

Commenta Stampa

Rivellini (Ppe-Mezzogiorno di Fuoco): “Basta con i tagli degli euro-tecnocrati”


Rivellini (Ppe-Mezzogiorno di Fuoco): “Basta con i tagli degli euro-tecnocrati”
31/05/2012, 14:05

L’europarlamentare Enzo Rivellini (Ppe-Mezzogiorno di Fuoco) ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Oggi sono intervenuto al parlamento europeo in qualità di relatore del bilancio generale 2013 per il settore pesca per ribadire la necessità, in questo momento di grave crisi del settore ittico, di non procedere a tagli indiscriminati dettati da logiche di austerità che invece di ridurre incrementano lo stato, in alcuni casi, emergenziale in cui il settore versa da anni.
Ho evidenziato che la cancellazione dei fondi legati alla Politica marittima integrata (linea di bilancio 11.09), sebbene compensati dai crediti in eccesso generati nel 2011, infatti, sono tuttora insufficienti (mancano circa 10 ml di euro).
Per quanto poi riguarda i finanziamenti alla politica comune della pesca in particolare per i progetti-pilota per la ricerca scientifica nel settore alieutico (linea di bilancio 11.07. 03) così come i finanziamenti per i mercati della pesca (linea di bilancio 11.02) non sono accettabili riduzioni di stanziamento comprese tra il 15% e 23% rispetto al 2012.
È necessario, pertanto, dire basta a tagli che invece di risanare aggravano la situazione e non permettono agli addetti ai lavori, sopratutto quelli di piccole dimensioni, di affrontare la situazione attuale. La Germania e i tecnocrati hanno certamente un peso rilevante nell'economia europea ma non possono, con la loro smania di austerità, dettare legge e uccidere settori come quello ittico. Basta con la demagogia, servono azioni serie e ragionate, con conti alla mano, in difesa del settore ittico».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©