Politica / Regione

Commenta Stampa

Rivellini: "Si cerca un odontoiatra per un ospedale senza reparto"


Rivellini: 'Si cerca un odontoiatra per un ospedale senza reparto'
07/01/2010, 16:01


NAPOLI - «Lunedì prossimo alle ore 10 sarò ricevuto dal Procuratore della Corte dei Conti, dott. Scarfizzi, a cui consegnerò l’ultimo bando per la specialistica ambulatoriale di circa 80 posti che è un vero e proprio scandalo da evitare.
La specialistica ambulatoriale - spiega l'eurodeputato Enzo Rivellini -  dovrebbe servire alle strutture sanitarie per coprire in casi straordinari eventuali “buchi” di personale medico. In Campania, invece, anche per il blocco delle assunzioni e del turn over è divenuto il mezzo clientelare per chiamate dirette di medici legati al potere politico del centrosinistra, pagati profumatamente in periodi che si stanno trasformando quasi come in una assunzione a tempo indeterminato. Il sistema è il seguente: esiste presso il Sindacato Unico Medici Ambulatoriali (SUMAI) un albo-graduatoria di circa 3000 medici (naturalmente a Napoli l’albo è almeno tre volte più numeroso delle altre città) e gli operatori dovrebbero essere chiamati rispettando tale graduatoria. Se però in un palese accordo si richiede un medico con tali e precise caratteristiche di lavoro si scavalca di fatto tale graduatoria e c’è praticamente una chiamata diretta.
Ad esempio come si evince nel bando che allego, in particolare sulle esigenze della Federico II e dell’ospedale di Pozzuoli le caratteristiche specificate sono tali e tante che manca solo la foto con nome e cognome dello specialista.
MA IL MASSIMO DEL RIDICOLO LO SI HA A PAG. 7 DEL BANDO ALLEGATO (ASL NAPOLI 2 NORD) DOVE IL PRESIDIO OSPEDALIERO DI POZZUOLI CHIEDE UN ODONTOIATRA “con documentata esperienza, conseguita dopo la laurea, di almeno 2 anni nell’ultimo triennio presso una struttura pubblica nella rigenerazione ossea verticale (Vertical Ridge Augmentation) con l’utilizzo mediante Scaffold, di fattori di crescita di derivazione piastinica (PDGF), nonché competenza ed esperienza sulle tecniche avanzate di chirurgia piezoelettrica”.
SI TENGA CONTO CHE:
I MACCHINARI SOPRA CITATI NON SONO PRESENTI PRESSO L’OSPEDALE DI POZZUOLI (FORSE TALI MACCHINARI SONO PRESENTI SOLO A CAPE CANAVERAL PRESSO LA NASA) DOVE ADDIRITTURA NEANCHE NON ESISTE IL REPARTO DI ODONTOIATRIA.
Tutto ciò è una vera vergogna perché proprio nell’ospedale di Pozzuoli esistono reparti di eccellenza (oncologia, pediatria, radiologia, gastroenterologia) con lunghe liste d’attesa dovute alla mancanza di infermieri e medici con inevitabili sofferenze dei pazienti. E si pensa di chiamare un odontoiatra non avendo il reparto !
La specialistica ambulatoriale non è cosa di poco conto se è vero che nel 2007 la Regione Campania ha speso la bellezza di 168 milioni di euro per tale servizio.
A fronte di tale somma avrebbe dovuto erogare 2,8 milioni di ore di lavoro con 11.200.000 prestazioni totali, pari a 2 visite all’anno per ognuno dei 6 milioni circa di cittadini della Campania.
Naturalmente tutto ciò, vista la mancata assistenza per i pazienti della Campania e la vergognosa migrazione sanitaria in altre regioni o all’estero, non è accaduto. Per questo mi chiedo: non era meglio spendere l’enorme cifra di 168 milioni di euro per assumere per concorso pubblico giovani medici invece di sprecarli nel buco nero della specialistica ambulatoriale ?
Forse, e credo che si possa anche togliere il forse, la ragione di tutto ciò è che con questo sistema si può assumere un medico praticamente a chiamata diretta che può arrivare a guadagnare anche 2000 euro circa a settimana !».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©