Politica / Politica

Commenta Stampa

Rivellini: Sul micro-credito Letta mente sapendo di mentire


Rivellini: Sul micro-credito Letta mente sapendo di mentire
06/12/2013, 13:55

L'eurodeputato Enzo Rivellini (Fi/Ppe) ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Basta con le prese in giro alle piccole e medie imprese, sopratutto del Sud, perché se non si cambiano i parametri e i limiti di "Basilea 3" sarà impossibile per le aziende, in particolare meridionali, accedere ai finanziamenti. Siamo perfettamente d'accordo che prima o poi dobbiamo adeguarci alle norme Ue, oltretutto dettate da strutture come le banche, ma il governo italiano e quello europeo devono dare il tempo alle nostre aziende di adeguarsi. 
Pertanto tutti gli annunci di aver finanziato il micro-credito sono di fatto prese in giro da parte del governo che usa proprio questi annunci come "specchietto per le allodole" per ingannare gli italiani che, fiduciosi, ingrossano le fila degli sportelli bancari, sperando, avendo letto le trionfali dichiarazioni di Letta & Co., di poter avere un prestito ed invece si sentono dire immancabilmente dai direttori di banca che la loro azienda non rientra nei parametri di "Basilea 3". 
Invito il Governo italiano (nella persona del Premier Letta e del Ministro Moavero), il Presidente Silvio Berlusconi, Beppe Grillo, i capigruppo di Pd, M5S, Fi, Ncd, il Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi a battersi per un adeguamento graduale ai limiti di "Basilea 3". E non dicesse, il Governo, che non ha poteri sulle banche, visto che continuamente, anche in questa legge di stabilità, regala loro miliardi di euro per coprire scandali, buchi e vergogne varie degli amministratori. Ho piuttosto il sospetto che Letta menta sapendo di mentire sul micro-credito perché contemporaneamente può bilanciare lo pseudo-aiuto del micro-credito a fronte di aiuti miliardari alle banche». 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©