Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Roghi di rifiuti nell’area a Nord di Napoli

L'on. Michela Rostan (PD): "Inasprire le pene"

Roghi di rifiuti nell’area a Nord di Napoli
19/06/2013, 10:55

“Un ulteriore passo importante nella lotta ai roghi tossici nella c.d. ‘Terra dei Fuochi’ è stato fatto anche dal Parlamento”. Ad affermarlo è la giovane neodeputata Michela Rostan, subito dopo la formalizzazione della mozione parlamentare rivolta al Governo della quale la deputata è stata promotrice e prima firmataria. “Ringrazio i tanti colleghi deputati che in modo trasversale e coscienzioso hanno aderito al testo della mozione (tra gli altri Ermete Realacci e Pierpaolo Vargiu), consentendone rapidissimamente la formalizzazione e, quindi, la prossima discussione in Aula. Abbiamo costruito in pochi giorni un atto politico importante, partendo dal confronto con i territori, con le associazioni, con i comitati, con i professionisti che operano nel campo sanitario e con gli amministratori locali dell’area a Nord di Napoli, che ringrazio per i preziosi contributi forniti. L’obiettivo della mozione – sottolinea l’onorevole Michela Rostan - è quello di vincolare politicamente il Governo a fare scelte e compiere interventi rapidi, drastici ed efficaci al fine di contrastare il fenomeno disastroso dei roghi tossici che affligge i nostri territori. Con la mozione impegneremo il Governo – in estrema sintesi – ad inasprire le pene per i reati ambientali, assimilandone gli aspetti sostanziali e processuali a quelli previsti per i reati di stampo mafioso e terroristico, a valutare ogni soluzione idonea ad incrementare il presidio della aree dismesse, anche attraverso l’impiego dell’esercito e ad un rafforzamento delle Forze dell’Ordine attualmente impegnate, ad istituire un tavolo interministeriale permanente, con il coinvolgimento dei Ministeri dell’Interno, della Giustizia, dell’Ambiente, della Sanità e dell’Agricoltura, così da garantire un approccio multidisciplinare al problema, nonché, infine, a rivedere le funzioni delle Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente ed incentivare le attività delle Aziende Sanitarie Locali da coordinarsi a quelle dei medici operativi sui territori, così da migliorare l’informazione e la sensibilizzazione della Cittadinanza sul tema. Si tratta di un insieme di proposte – conclude la deputata del Pd Michela Rostan - che mi auguro possano trovare una ampia e trasversale condivisione in Aula e tanto, in considerazione del fatto che, a mio avviso, la tutela del diritto alla salute e ad un ambiente sano, non hanno colore politico”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©