Politica / Regione

Commenta Stampa

Rom a Giugliano: Carloni, sistemazione dignitosa per tutti


Rom a Giugliano: Carloni, sistemazione dignitosa per tutti
07/10/2010, 10:10


NAPOLI - "Dove saranno dislocati i 480 rom che ora vivono a Giugliano e che saranno sgomberati entro la fine del mese? Con quali criteri saranno stabilite le nuove sedi dei campi? Si riuscirà a integrare come è nella tradizione di Napoli? Lo dico perché i primi segnali vanno in un'altra direzione e invece va tenuta accesa la luce sulla possibilità di una nuova inclusione". Anna Maria Carloni, senatrice del Pd, esprime preoccupazione per quello che può accadere nelle prossime settimane riguardo allo sgombero dei campi Rom. "E' già scoppiata la polemica - spiega Carloni - per la costruzione del muro che divide le fabbriche dell'area industriale Asi dalle nuove case dei rom, 25 container per 120 nomadi ritenuti "idonei". Un muro che dalle associazioni come l'Opera Nomadi è stato vissuto molto male. Gli altri, 480, resteranno fuori, in attesa di conoscere la propria destinazione. So che c'é un vertice in Prefettura venerdì prossimo. Rivolgo un appello - continua Carloni - affinché, nelle sedi istituzionali preposte e con il coinvolgimento di tutti soggetti in campo, si utilizzino tutti gli strumenti e le risorse messe a disposizione dalla Comunità Europea per giungere ad una soluzione condivisa e dignitosa". "D'altronde - conclude la senatrice del Pd - proprio in merito ai Rom l'Unione Europea ha ribadito il divieto di espulsione e tale vicenda può rappresentare l'occasione per riaffermare la Napoli civile e democratica che non dimentica la terribile notte di Ponticelli".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©