Politica / Politica

Commenta Stampa

Solito spettacolo di insulti e accuse al Pd

Roma: Grillo e il comizio davanti alla Rai


Roma: Grillo e il comizio davanti alla Rai
30/09/2013, 15:37

ROMA - Nuovo show di Beppe Grillo questa mattina, davanti alla sede Rai di via Mazzini a Roma. Uno show dove, come al solito, il comico genovese ha insultato più o meno tutti. 
L'obiettivo principale però come sempre è stato Letta, intervistato ieri a "Che tempo che fa" da Fabio Fazio: "Siamo gli unici che hanno votato contro il Porcellum. Letta in televisione non dice la verità, è lui che ha votato contro. Non è il mio presidente del consiglio uno che mente agli italiani". In realtà nè Grillo nè i grillini hanno mai votato nè a favore nè contro il Porcellum, mentre Letta, nel 2005, votò contro. E poi, Grillo ha aggiunto: "Questa gente non si deve più avvicinare alla legge elettorale e alla costituzione. Devono andare via perchè sono stati soci per 20 anni di un bandito: il Pdl ha governato 10.650 giorni, il Pd 10.200: c'è un differenziale dell'1%". 
Poi come al solito si è scagliato contro i giornalisti della Rai: "Non me la date più a bere. Adesso non stiamo più in silenzio, veniamo lì e se chiudete i cancelli vi veniamo a cercare a casa, sotto le finestre dei dirigenti dei tg. Noi non siamo violenti, vogliamo che la gente reagisca voi guadagnate milioni di euro mentre il paese va alla fame" (Ma non era Grillo che aveva cacciato i grillini che andavano in TV? ndr). E poi: "Basta con questi direttori nominati dai partiti, la storia deve cambiare, la politica deve uscire dalla Rai", chiamando i giornalisti "camerieri dei politici". 
Infine ha confermato di non voler fare nessun accordo con il Pd per sostenere un eventuale Letta bis e di volere nuove elezioni. 
 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©