Politica / Politica

Commenta Stampa

Roma: Palladino, "istituzioni assenti, CasaPound interviene contro degrado aree verdi III (ex IV) municipio"


Roma: Palladino, 'istituzioni assenti, CasaPound interviene contro degrado aree verdi III (ex IV) municipio'
11/04/2013, 15:14

Oggi a Roma in III (ex IV) municipio i volontari di CasaPound Italia hanno ripulito la vasta area verde del parco delle Sabine tra i quartieri Fidene e Colle Salario. In prossimità del capolinea di Largo Labia il parco, utilizzato spesso da tutta al cittadinanza, versava in condizioni igieniche e ambientali disastrose,i secchi adibiti alla raccolta dei rifiuti erano divelti ed erano stati utilizzati come bracieri dai molti nomadi che nei parchi del municipio hanno trovato nascondiglio e riparo, l'area giochi dei bambini presentava segni di vandalismo e incuria e nelle vicinanze c' erano indumenti intimi e lamette da barba. I volontari di CasaPound Italia accompagnati dal candidato alla presidenza del municipio Alberto Palladino e dai candidati municipali Fabrizio Lai e Antonella D'Agnillo hanno ripulito i rifiuti, installato nuovi secchi e riparato uno dei tavoli da picnic che era stato quasi completamente bruciato.

"Qui nel nostro municipio la situazione ha ormai oltrepassato ogni limite, le aree verdi della zona sono diventate baraccopoli a cielo aperto dove le attrezzature sportive e ricreative dei parchi vengono utilizzate per costruire palafitte e ricoveri di fortuna"  afferma Palladino, candidato alla presidenza del III (ex IV) municipio. "Nei parchi la sera si sono registrati tentativi di violenza sulle donne, e rapine. Non possiamo permettere che i cittadini vengano privati del diritto di usufruire delle vaste aree verdi, unico polmone d'ossigeno tra la cementificazione inarrestabile. La nostra azione di oggi è servita a dare un segnale ai cittadini che si sentono abbandonati e alle istituzioni comunali e agli amministratori locali che sopratutto in campagna elettorale si scordano totalmente dei problemi che affliggono i municipi".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©