Politica / Politica

Commenta Stampa

È bufera sulla giunta regionale laziale

Roma, “Piano casa”: 10 assessori Pdl si dimettono

I Verdi chiedono che la governatrice Polverini lasci

Roma, “Piano casa”: 10 assessori Pdl si dimettono
25/10/2011, 16:10

ROMA – Bufera sulla giunta regionale del Lazio. Dieci assessori regionali del Pdl laziale (Giuseppe Cangemi, Stefano Zappalà, Marco Mattei, Fabiana Santini, Pietro Di Paolo, Luca Malcotti, Angela Birindelli, Francesco Lollobrigida, Fabio Armeni e Gabriella Sentinelli,) hanno rassegnato le dimissioni dalla carica assessoriale e hanno rimesso le deleghe nella mani della governatrice del Lazio, Renata Polverini: al centro della polemica la decisione presa nel corso dell’ultimo Consiglio dei ministri, con cui è stata impugnata la legge sul “Piano casa” approvata dal consiglio regionale del Lazio. Fondamentale per questa decisione è stata la presa di posizione del ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, che ha riscontrato una serie di violazioni anche nella sua materia.
Gli assessori nello specifico accusano il governo del fatto che tale scelta sia “maturata senza un confronto di merito rispettoso dei normali ruoli istituzionali”. Nella comunicazione i dieci pidiellini valutano che “agire contro le aspettative legittime dei cittadini laziali rende impossibile trasmettere ai territori quei valori da tutti noi condivisi ostacolando l’impegno amministrativo costante e ampiamente riconosciuto per lo sviluppo economico e sociale della nostra Regione”.
Polemici anche i Verdi che chiedono le dimissioni della governatrice con un sit-in davanti alla sede della Regione in via Colombo “perché - come spiega il presidente nazionale Angelo Bonelli - oltre all’indecenza del piano casa si pone una questione di igiene politica e istituzionale. In 18 mesi il centro destra è riuscito a produrre solo nove leggi, delle quali quattro non hanno passato il vaglio di un Consiglio dei ministri ‘amico’”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©