Politica / Regione

Commenta Stampa

Roma, Santori: al via la prevenzione per la gestione del rischio idrogeologico


Roma, Santori: al via la prevenzione per la gestione del rischio idrogeologico
17/07/2010, 13:07

“Dopo anni di vane richieste alla Direzione Ambiente, Area Difesa del sottosuolo della Regione Lazio, competente sullo stato idrogeologico della città, dopo interminabili appelli inascoltati lanciati all’ex presidente Piero Marrazzo, finalmente la neo eletta Renata Polverini sblocca i fondi del Ministero dell’Ambiente contro il dissesto idrogeologico che colpisce varie strade della capitale, finanziamenti che serviranno anche a ripristinare la viabilità in via Giannetto Valli, una delle arterie del quartiere Portuense spesso chiusa al traffico veicolare in quanto interessata da continue voragini provocate dalle numerose cavità sotterranee che ne caratterizzano il sottosuolo” – lo dichiarano in una nota Fabrizio Santori e Augusto Santori, rispettivamente Presidente della commissione sicurezza del comune di Roma e Consigliere del Pdl del XV Municipio, che plaudono allo stanziamento di 10 milioni di euro a difesa del suolo pubblico.

“L'accordo di programma firmato dalla Regione Lazio e dal Ministero dell' Ambiente contro il rischio idrogeologico è un chiaro segnale di come Stato e Regione siano unite nella lotta alle lungaggini operative, il più delle volte causa di gravi drammi prodotti da mancati interventi sul suolo e sottosuolo: frane, esondazioni, dissesti morfologici e sprofondamenti . Lo stanziamento di fondi contro il dissesto idrogeologico mostra a chiare lettere la volontà dell’amministrazione regionale di scongiurare il ripetersi di drammi prodotti dalla mancata attenzione legata alla salvaguardia e manutenzione dell’ambiente circostante. A tal proposito sarebbe quanto mai necessaria una mappatura volta ad individuare le zone a rischio idrogeologico su tutto il territorio della città di Roma per pianificare preventivamente interventi finalizzati alla minimizzazione dell’impatto degli eventi e coordinare al meglio una immediata risposta delle istituzioni” – concludono gli esponenti del Pdl.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©