Politica / Politica

Commenta Stampa

Roma, Santori: "Lo scandalo del gioco d’azzardo è un’indecenza che deve finire"


Roma, Santori: 'Lo scandalo del gioco d’azzardo è un’indecenza che deve finire'
29/02/2012, 14:02

“Lo scandalo del gioco d’azzardo che conduce alla rovina migliaia di persone e le loro famiglie, anche se mascherato da una parvenza di regolamentazione e legalità, è un’indecenza che deve finire. Lo Stato moderno esiste per promuovere e tutelare i suoi cittadini, e non per sfruttarli e distruggerli. Troppi sono coloro che ogni giorno finiscono nel tritacarne dei debiti e della disperazione, innescando un effetto domino fatto di disagio, paura e indebitamenti vari che spingono nelle grinfie degli usurai tutti coloro che vengono colpiti dalla ludopatia”. Lo dichiara in una nota il presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale Fabrizio Santori, che prenderà parte domani, giovedì 1 marzo 2012, alle ore 11, al sit-in di protesta organizzato dal movimento Res (Roma Europa sociale) a piazza Mastai, davanti alla sede dei Monopoli di Stato, per sollecitare nuove regole contro i danni causati dal gioco d’azzardo.

“La normativa è incompleta e fa acqua da tutte le parti, quindi è necessario che il Parlamento intervenga subito per modificarla. Questa manifestazione è il simbolo della protesta contro l’indifferenza dei palazzi del potere che dimenticano di tutelare i cittadini anche attraverso adeguate campagne di informazione. Roma Capitale ha già avviato dei tavoli di confronto per dare risposte di prevenzione e arginare il problema di migliaia di famiglie”, conclude Santori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©