Politica / Politica

Commenta Stampa

Roma, Santori: "senza controlli solo carte e timbri"


Roma, Santori: 'senza controlli solo carte e timbri'
03/01/2012, 15:01

“La proroga delle ordinanze per la tutela del decoro e della sicurezza al centro storico e in tutta la città è un atto importante, ma è necessario, per riuscire ad ottenerne la piena applicazione e far sì che finalmente il rispetto delle regole diventi un’abitudine, intensificare i controlli e pattugliare il territorio così da rendere più difficoltosa la trasgressione delle norme dettate dal Campidoglio. Serve un’azione più incisiva e costante anche nell’applicare le ordinanze in vigore contro i lavavetri e la prostituzione in strada, altri fenomeni di degrado su cui si è inspiegabilmente abbassata la guardia”. Lo dichiara in una nota il presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale Fabrizio Santori, a proposito della proroga delle ordinanze sulla sicurezza e il decoro urbano appena rinnovate.

“Dallo stop alle manifestazioni che mettono a rischio le più belle piazze della città, ai provvedimenti contro il chiasso e gli schiamazzi della movida maleducata, fino all’esecrabile mercanteggio sulla salute pubblica di chi organizza i tour per amanti della sbronza senza rimedio e al contrasto dei lavavetri e della prostituzione, tutto deve essere scandito al ritmo di un’unica e più generale regola: quella che afferma che chi sbaglia paga e che chi se ne infischia delle norme non può passarla liscia. Realizzare tutto questo non è semplice, ma neanche impossibile: serve un impegno costante per aumentare i controlli e rendere sistematiche e quotidiane le sanzioni per evitare che le ordinanze siano trasformate solo in carta e timbri”, conclude Santori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©