Politica / Regione

Commenta Stampa

Ronghi: "Arpac, per Bassolino è strumento clientele"


Ronghi: 'Arpac, per Bassolino è strumento clientele'
11/09/2009, 09:09


“Ancora una volta nel settore disastrato dell’ambiente Bassolino cala una nomina al scopo di affermare il suo predominio politico”.
E’ quanto afferma il consigliere regionale del MpA e vice presidente del Consiglio Regionale della Campania, Salvatore Ronghi, in riferimento alla nomina del direttore tecnico di Arpac.
“Da anni denuncio che l’Arpac viene utilizzata da Bassolino come strumento clientelare e di supporto alla sua maggioranza – aggiunge Ronghi – tanto che, dopo averne appaltato all’Udeur l’intera organizzazione, ne ha prontamente sostituito i vertici con uomini e donne di sua fiducia, quando quel pezzo della sua maggioranza è passato dall’altra parte”.
“Tutto ciò è inaccettabile e gravissimo perché la Campania è al disastro ambientale – conclude Ronghi - e l’Arpac, che dovrebbe garantire controllo, vigilanza e tutela, non è in grado di fornire in maniera credibile i servizi cui è preposta proprio perché viene utilizzata come strumento meramente clientelare”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©