Politica / Regione

Commenta Stampa

Ronghi (MPA): Approvare il piano-casa entro luglio


Ronghi (MPA): Approvare il piano-casa entro luglio
27/06/2009, 12:06

''Il Consiglio regionale deve approvare il piano-casa entro luglio prossimo per rimettere in moto economia ed occupazione''.
E' quanto ha affermato il consigliere e portavoce regionale del MpA Salvatore Ronghi, nella conferenza stampa convocata per illustrare le proposte per il rilancio dell'economia e dell'occupazione in Campania.
''Dopo la seduta consiliare di giovedi' prossimo convocata per l'approvazione di alcune leggi importanti ma di minore rilevanza, per il Movimento per le Autonomie l'unico provvedimento sul quale il Consiglio dovra' concentrarsi e' il piano-casa perché ha una forte rilevanza economica e sociale che puo' iniziare a dispiegare i suoi effetti a cominciare dal mese di agosto''.
“Noto, invece, che il centrosinistra sta tentando di affossare il provvedimento – ha aggiunto Ronghi –, mettendo in campo quei sottili veleni della politica del no che hanno gia' provocato tanti danni a questa regione. Il MpA e' pronta ad occupare l'Aula consiliare per contrastare questa sorta di boicottaggio – ha annunciato Ronghi – e per far si' che la Campania possa avere finalmente una legge realmente utile per l'economia e l’occupazione''.
Ronghi ha, dunque, spiegato le proposte del MpA per attuare il piano proposto dal Governo nazionale: ''il piano può avere un forte impatto sulla problematica realtà abitativa, economica e occupazionale campana superando i limiti e le costrizioni contenute nel disegno di legge della Giunta regionale'' – ha premesso Ronghi.
''Il primo punto della nostra azione politica e' basato sulla possibilità di incremento del 20% delle volumetrie per le abitazioni esistenti non solo per le villette uni o bi familiari, ma anche per i condomini – ha spiegato Ronghi – ed anche in citta' con particolare riferimento ai quartieri popolari''.
Per Ronghi, infatti, ''non tutta la città di Napoli può essere considerata come centro storico; basta infatti, pensare ad alcune zone popolari, come Mercato Pendino e San Carlo Arena, dove certamente deve essere data la possibilità alle famiglie di aumentare il volume delle loro abitazioni per risolvere il problema-casa per i propri figli''. Il secondo punto del progetto politico ed emendativo del MpA per il piano-casa riguarda l’incremento fino al massimo delle volumetrie consentito in caso di abbattimento e ricostruzione di edifici: ''sono tante le aree dove l’edilizia abitativa è gravemente degradata e dove la possibilità di ricostruzione con ampliamento servirebbe non solo a corrispondere alla richiesta di casa, ma anche a riqualificare interi quartieri''. Terzo punto della proposta è la possibilità di sanare l’abusivismo di necessità: ''tante problematiche sociali costringono le famiglie al piccolo abuso di necessità che, tenuto conto delle difficoltà abitative che affliggono il già grave scenario economico campano, deve trovare in questa legge la possibilità di essere sanato''. L'unico limite, per Ronghi, deve restare l'abusivismo speculativo e quello in area archeologica che, ovviamente, sono insanabili, e quello nell'area cosiddetta 'rossa' a rischio Vesuvio ''anche se – ha precisato – i limiti dell'area, come individuati dalla Giunta Bassolino, andrebbero rivisti perché sono ricomprese zone del tutto estranee alle aree a rischio''.
Il MpA presenterà, infine, emendamenti per consentire l’utilizzo delle aree abbandonate e volumetrie esistenti dismesse come aziende agricole per imprenditoria giovanile e come opifici ''temi – ha ricordato Ronghi – gia' oggetto di una proposta di legge del MpA attualmente all'esame della Commissione competente''. Infine, quello che per Ronghi è ''l’unico aspetto del disegno di legge regionale positivo ''ovvero quello relativo agli interventi di riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica che – ha concluso – va incentivata per la realizzazione di nuovi edifici e per dare la possibilità agli inquilini legittimi di diventare proprietari''.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©