Politica / Regione

Commenta Stampa

Ronghi (Mpa): Regionali, scollamento tra napoletani e politica


Ronghi (Mpa): Regionali, scollamento tra napoletani e politica
29/03/2010, 17:03

Il primo dato che emerge da queste regionali è la crescita dell'astensionismo e la disaffezione della gente alla politica che sta diventando cronica:

su questo devono riflettere tutte le forze politiche cercando le soluzioni per ripristinare il rapporto tra la gente e la politica".

E' quanto afferma il dirigente nazionale e consigliere regionale del MpA, Salvatore Ronghi, che si sofferma sui primi dati relativi alla partecipazione al voto in Campania:

"nella nostra regione, la crescita dell'astensionismo, rispetto alla percentuale dei votanti delle regionali del 2005, è stata minore e ciò si deve al desiderio di cambiamento della popolazione che, dopo quindici anni di disatri provocati dal centro sinistra; ma è drammatico il dato relativo a Napoli città, dove è andato a votare meno del 50% degli aventi diritto. Ciò - sottolinea il vice presidente del Consiglio regionale - evidenzia il forte scollamento tra i napoletani e la politica, nonostante le ingenti risorse finanziarie messe in campo da molti candidati e i diversi episodi di inquinamento del voto che hanno caratterizzato la campagna elettorale" .

Ronghi ricorda, a tal proposito, di aver denunciato per primo le "ipotesi di compravendita del voto e di voto di scambio verificatesi nei rioni popolari di Napoli e Provincia" e auspica 2che la magistratura vada fino in fondo per accertare le responsabilità di chi ha strumentalizzato il disagio socio economico".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©