Politica / Regione

Commenta Stampa

Ronghi: trasporti, garantire condizioni di lavoro adeguate a lavoratori CTP


Ronghi: trasporti, garantire condizioni di lavoro adeguate a lavoratori CTP
23/03/2010, 15:03

NAPOLI – “Il Comune di Napoli deve garantire condizioni di lavoro adeguate per i lavoratori del Consorzio Trasporti Pubblici ed ascoltare le richieste dei sindacati degli Autoferrotranvieri”.

E’ quanto ha affermato il vice presidente del Consiglio Regionale della Campania, Salvatore Ronghi, che, stamani, insieme con il dirigente del MpA Angelo Marino, ha portato il proprio sostegno alla protesta dei lavoratori del Consorzio di Trasporti Pubblici e dei sindacati di Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Cisal.

L’azione di protesta, finalizzata a sollecitare il Comune di Napoli “a porre fine ai ritardi e alle disfunzioni nel trasferimento nel terminal bus da piazza Garibaldi a via Ponte della Maddalena, che stanno danneggiando gravemente i lavoratori e gli utenti”, è stata promossa dalla Ugl Autoferrotranvieri, guidata da Giovanni Femiano, che ha sottolineato: “apprezziamo fortemente la partecipazione del vice presidente del Consiglio regionale Salvatore Ronghi alla nostra manifestazione perché essa è un segno tangibile di attenzione concreta rispetto alle nostre problematiche, attenzione e partecipazione che abbiamo sempre ricevuto da chi è veramente e storicamente sensibile alle problematiche del nostro mondo e non si avvicina ad esso, come altri, solo in tempo di campagna elettorale”.

Il dirigente del MpA Angelo Marino ha annunciato che sosterrà “la protesta dei lavoratori del Ctp, degli autoferrotranvieri della Ugl e di tutti i sindacati fino a quando non riceverò notizie certe sul superamento di una situazione che non è degna di una città civile né tantomeno della capitale del Mezzogiorno. E’ vergognoso, infatti, che le lungaggini burocratiche e l’incapacità amministrativa del Comune di Napoli finiscano con l’essere pagate dai lavoratori del Ctp e dai cittadini”.

Il rappresentante della Cisl, Ciro Montella, si è, poi, soffermato sulle “tante problematiche dei lavoratori del Ctp “che – ha evidenziato - svolgono una funzione essenziale per i cittadini e della Campania e rivendicano condizioni di lavoro adeguate da parte dell’amministrazione comunale di Napoli che sta trascinando, ormai da oltre un anno, il trasferimento del terminal bus da piazza Garibaldi con dannose ripercussioni sulle condizioni e sulla organizzazione del lavoro”.

Anche Raffaele Costanzo della Cgil, Pasquale Cicatelli della Uil e Ciro Liccardo della Cisal hanno sollecitato il Comune di Napoli ad emettere l’ordinanza di trasferimento del terminal bus entro oggi “per porre fine ad una situazione vergognosa che compromette i diritti essenziali dei lavoratori e crea disagio agli utenti, costretti a condividere lo stato di indecenza e di degrado che è sotto gli occhi di tutti”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©