Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Anche a costo di una crisi di governo

Rosy Bindi conferma voto per decadenza Berlusconi

Se non si voterà decadenza, durerà governo ma finirà il Pd

Rosy Bindi conferma voto per decadenza Berlusconi
18/08/2013, 10:15

ROMA  -  Rosy Bindi, deputato del Pd, in un'intervista concessa alla “Stampa”, ha ribadito : ''Mi sembra chiaro che il Pdl stia cercando il modo di non applicare la sentenza su Berlusconi. Ma questo e' un ostacolo insuperabile. Le sentenze si applicano, come ha detto anche il presidente Napolitano''.  

Dalle pagine del quotidiano torinese, l'ex presidente dei Democratici, ha confermato il voto a favore del Pd alla decadenza di Berlusconi, anche a costo di una crisi di governo, perchè ''e' un limite invalicabile. Non e' pensabile scambiare il governo con il principio di legalità ''.

Se poi l'esecutivo dovesse cadere ''se ne assumerebbe tutta la responsabilità il Pdl, che ancora una volta confonderebbe il piano giudiziario di Berlusconi con quello politico''. ''Noi potremmo chiederci: perchè dobbiamo stare al governo con una forza politica che rifiuta di accettare che il suo leader e' stato condannato in via definitiva e interdetto dai pubblici uffici?''.

Questa, ha evidenziato l'esponente Democratico, ''e' la domanda che ci fa la nostra gente. Perche' sappiamo che l'Italia ha bisogno di essere governata e non c'erano alternative a questo governo. Ma non possiamo, per sostenerlo, rinunciare al principio di legalità''.

Infine, Bindi ha voluto rivolgersi ai colleghi di partito sottolineando che ''se qualcuno in Aula al Senato dovesse non votare la decadenza, durerà anche il governo ma finirà  il Pd''.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©