Politica / Politica

Commenta Stampa

Anche Beppe Grillo commenta sul suo blog

Rosy Bindi: “Da Pdl non accettiamo ricatti”


Rosy Bindi: “Da Pdl non accettiamo ricatti”
07/08/2013, 16:59

Dopo le dichiarazioni di Guglielmo Epifani che sostiene che Silvio Berlusconi debba “prendere atto della sentenza” ecco che in merito alla questione del Cavaliere interviene anche Rosy Bindi, esponente democratica, che sostiene le dichiarazioni del segretario del partito democratico.
"Epifani ha detto cose ragionevoli e corrette, ribadendo il principio che la legge è uguale per tutti e che la legalità è il fondamento della convivenza civile. Il Pd è sempre stato chiaro sul governo Letta, che deve andare avanti: governo di scopo che ha ricevuto la fiducia su obiettivi limitati e chiari dettati dall'emergenza economica e sociale", dichiara il presidente del partito democratico. "Non abbiamo mai assecondato la tesi della pacificazione. Il Pdl non cerchi quindi di usare le larghe intese per imporre impossibili aut aut tra rispetto della legalità e stabilità di governo. Il Pd non cederà mai a ricatti e su questo saremo sempre compatti", garantisce Bindi.
Seppur in toni più duri, sulla vicenda della condanna del leader del Pdl interviene anche il esponenti di punta del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo che sul suo blog scrive: "Un mostro si aggira per l'Italia: l'agibilità politica. L'hanno chiesta a Napolitano, rientrato in fretta dalle vacanze in Alto Adige, i plenipotenziari del Pdl Brunetta e Schifani per il loro Signore di Arcore. Un affresco estivo, nella calura romana, degno di Italo Calvino: il Visconte Dimezzato, Brunetta, il Barone Rampante, Schifani, e il Cavaliere Inesistente, Berlusconi, tutti in ginocchio, tranne Brunetta, ad implorare la grazia". 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©