Politica / Parlamento

Commenta Stampa

provocazione del Ministro anche contro la pausa pranzo

Rotondi: "Chiudiamo la buvette alla Camera"


Rotondi: 'Chiudiamo la buvette alla Camera'
23/11/2009, 21:11

MILANO - «Chiudiamo la buvette. Costa troppo e fa ingrassare i parlamentari». A dichiararlo è il Ministro per l’Attuazione del Programma Gianfranco Rotondi che aggiunge «Credo che la buvette vada chiusa: costa troppo e sarebbe interessante capire perchè gravi in modo così pesante sul bilancio della Camera - sottolinea Rotondi -. Si parla di 5 milioni di euro. Demagogia a parte, penso che non sia economico e che se ne potrebbe fare a meno. I parlamentari mangiano troppo, ingrassano e questo non è sano. Non è una questione brunettiana, ma di condizione fisica, visto che ne guadagnerebbero in salute. Lo consiglio a tutti».
Un ragionamento che Rotondi ha sviluppato dopo aver dichiarato che : «La pausa pranzo è un danno per il lavoro, ma anche per l'armonia della giornata. Non mi è mai piaciuta questa ritualità che blocca tutta l'Italia». Una uscita quella del ministro che ha portato dietro di se una schiera di polemiche soprattutto dai nutrizionisti. «Saltare il pranzo fa male. La pausa è importantissima e non bisogna evitarla, non solo perché si andrebbe incontro a un calo di zuccheri che di fatto ridurrebbe l'efficienza sul lavoro, ma anche perché serve a staccare un attimo la spina » A dirlo è il nutrizionista Pietro Antonio Migliaccio che anzi rilancia l’idea di rilanciare il slow food contro i panini fast food. Un abitudine che gli italiani anche da recenti ricerche sembrano riprendere. Mentre i politici dovrebbero riprendere a lavorare di più per il Paese.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©