Politica / Regione

Commenta Stampa

R.Topo(Pd) su assistenza fasce deboli

"Caldoro fa marcia indietro"

R.Topo(Pd) su assistenza fasce deboli
01/08/2013, 11:29

“E’ a dir poco sconcertante la decisione di riconfermare la doppia fatturazione Asl, Comuni contenuta nel Decreto 86/2013 a firma del Presidente della Regione Campania, nella qualità di Commissario ad Acta per il rientro dal deficit sanitario. In tal modo Caldoro modifica quanto approvato, con il voto di fiducia richiesto dallo stesso Presidente (!), con l'art. 1 della legge regionale n.5 del 2013, legge finanziaria".

Così dichiara il capogruppo regionale Pd, Raffaele  Topo.

“Per far fronte ai guasti del decreto 50, relativo alla compartecipazione alla spesa socio sanitaria – ricorda Topo - su forte spinta delle associazioni di categoria e delle famiglie, fu inserita una norma apposita nella finanziaria che prevedeva la fatturazione unica alle Asl, al fine di evitare  tutte le problematiche e le disfunzioni connesse alla doppia fatturazione. Così sembrava superabile l’impasse.”

“Il Presidente della Giunta Regionale – continua il capogruppo regionale Pd - ha violato una delle poche norme della finanziaria non impugnate dal Governo, decretando di fatto la paralisi delle strutture socio sanitarie  e mettendo a rischio la cura  degli ammalati.”

“Il gruppo regionale Pd – conclude Topo - chiede chela Regioneripristini la normativa contenuta nella finanziaria, introdotta a garanzia dei servizi di assistenza socio sanitaria e degli operatori del settore.”  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©