Politica / Politica

Commenta Stampa

Dubbi di Putin

Russia vicina all’ingresso nella WTO

Accordo Mosca-Tbilisi sul commercio frontaliero

Russia vicina all’ingresso nella WTO
09/11/2011, 20:11

GINEVRA -   Entro febbraio sarà ratificata l'adesione della Russia, ultimo grande paese fuori dall'Organizzazione mondiale del commercio. A quanto pare non ci sono più problemi in relazione all’ingresso di Russia e Georgia nella WTO.
Secondo quanto riferito da Zorab Tchiaberashivi, ambasciatore della Georgia, le due nazioni avrebbero proprio oggi firmato, a Ginevra, un accordo volto a  sbloccare il dossier.
Secondo la  Svizzera, l’ingresso nella WTO consentirà alla Russia e alla Georgia di rafforzare significativamente la loro economia. Da ricordare che la Russia e la Georgia non hanno relazioni diplomatiche,sono state dunque guidate nei negoziati da mediatori svizzeri.
 Ancora bisognerà attendere un mesetto per  decidere sull’ingresso delle due nazioni . Mancano solo dei passi formali, in particolare la presentazione il 15 dicembre dei documenti di adesione (a cura di un gruppo di lavoro speciale del Wto, ma si tratta di documenti già ampiamente discussi e approvati dalle parti) e infine la ratifica del trattato di adesione da parte del parlamento di Mosca, che avverrà con ogni probabilità fra gennaio e febbraio, prima cioè delle elezioni presidenziali che dovrebbero riportare Vladimir Putin al Cremlino.
 Interessante notare che il prossimo presidente russo, Putin, più di una volta in passato ha lasciato intendere di nutrire parecchie perplessità sul fatto che per Mosca aderire al Wto sia poi tanto necessario.
L'accordo firmato dai governi russo e georgiano regola in generale il commercio tra i due paesi, ma il nodo cruciale su cui si è trattato riguarda il traffico frontaliero che coinvolge le due repubbliche secessioniste di Abkhazia e Sud Ossezia (in effetti tutte le vie di comunicazione terrestri fra Russia e Georgia passano attraverso il territorio di queste due repubbliche, staccatesi dalla Georgia e riconosciute come indipendenti da Mosca dopo la breve guerra dell'agosto 2008). L'accordo prevede che i passaggi di frontiera tra Russia e Abkhazia e tra Russia e Sud Ossezia siano monitorati da osservatori internazionali.
L'adesione della Russia è sicuramente la più importante novità nella vita del Wto da una decina d'anni a questa parte.

Commenta Stampa
di Broegg Anna Carla
Riproduzione riservata ©