Politica / Regione

Commenta Stampa

Russo: “Dopo implosione, Pdl unico approdo per moderati”


Russo: “Dopo implosione, Pdl unico approdo per moderati”
30/12/2009, 16:12


NAPOLI - “Dopo l’implosione del Pd, il Popolo della Libertà resta l’unico approdo sicuro per i moderati della Campania”. A dichiararlo è Ermanno Russo, consigliere regionale del Pdl, che stamani ha pubblicato un nuovo intervento nella rubrica “In fondo, in fondo” del suo sito internet www.ermannorusso.it.
Per il presidente della Commissione speciale di controllo sulle Politiche giovanili, disagio sociale ed occupazione “gli addii eccellenti di Pasquale Sommese e Bruno Cesario sono il segno tangibile di come il progetto politico del Partito democratico sia miseramente naufragato”.
“Gli scricchiolii della vigilia congressuale del Pd, appaiono oggi agli occhi di iscritti, simpatizzanti e dell’opinione pubblica nazionale come delle crepe vistosissime ed irrecuperabili. L’Ogm della politica italiana, l’organismo geneticamente modificato voluto a tutti i costi dal duo Veltroni-Franceschini, ha prodotto i risultati fallimentari già insiti nelle labili premesse della fusione. L’assurdo storico per eccellenza – continua Ermanno Russo –, seguaci del Pci e democristiani incalliti nella medesima casa, ha lasciato una scia di delusi anche in Campania, dove a fare la parte del leone è sempre più la corrente di sinistra, a fronte di un centro schiacciato in un angolo e minoritario. Gli adii di esponenti di spicco del partito all’ombra del Vesuvio, da Pasquale Sommese a Bruno Cesario, sembrerebbero fare il paio con le partenze a livello nazionale di Linda Lanzillotta, Gianni Vernetti e dello stesso Donato Mosella”.
“Dinanzi a tali evidenti disagi – conclude Russo –, si rafforza il progetto del Pdl e il milione di tessere evocato da presidente Berlusconi diventa un obiettivo alla portata del nostro grande partito”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©