Politica / Regione

Commenta Stampa

Russo (PD): interventi su sanità e lavoro


Russo (PD): interventi su sanità e lavoro
11/10/2010, 14:10

In merito alla sanità il capogruppo dichiara: A dire il vero, nella loro sostanza, le affermazioni di Stefano Caldoro sulla Sanita’ rendono giustizia al centrosinistra”. risponde al Presidente della Regione Campania.
“Da sempre abbiamo sostenuto che il sistema sanitario campano fosse sotto finanziato, e che i criteri utilizzati per il riparto del fondo nazionale piu’ dell'eta media dovessero tenero conto aspettative di via, il cui indice, per ragioni di contesto, in Campania e' piu’ basso che altrove” aggiunge Russo.
“E tuttavia, pure in presenza di questo vulnus di non poco conto, il piano ospedaliero che fu varato dal centrosinistra defini' un processo di riordino funzionale per superare evidenti limiti strutturali che incidevano fortemente sulla spesa. Certo, abbiamo attraversato momenti difficili e non potevamo fare le nozze con i fichi secchi – sottolinea Russo – ma cio' vale anche per il centrodestra, perche' se questo criterio di riparto non passa nella Conferenza stato - regioni saranno guai e dubito che saranno sufficienti i proclami e le buone intenzioni”.
“Le riforme senza risorse sono destinate a essere pie illusioni e auguro per il bene della Campania che Caldoro riesca a farcela. Inoltre, a nessuno puo' sfuggire che grumi corporativi, tensioni localistiche e calcoli autoreferenziali, che hanno carattere trasversale, hanno da sempre reso vischioso un indispensabile processo di riforma sanitario e sono, come evidenziano le cronache di questi giorni, tutt'altro che sopiti” continua Russo.
“Spero che Caldoro smentisca un celebre aforisma di Oscar Wilde nel quale affermava che "sapeva resistere a tutto fuorche' alle tentazioni" conclude il capogruppo Pd.

Per quanto riguarda la situazione lavoro, il capogruppo dichiara: “Suggerirei al centrodestra di muoversi con maggior prudenza su un tema scottante come il lavoro nella realta’ di Napoli e in Campania”.  risponde a Nicola Cosentino in merito all’approvazione del piano straordinario per il lavoro della Regione Campania.

“Vedo in giro troppa enfasi e un eccessivo ottimismo su misure che e’ bene dirlo subito saranno totalmente efficaci se non riparte un processo di crescita e di sviluppo – aggiunge Russo –. Non vedo miracoli dietro la porta, tuttavia non voglio pregiudizialmente sminuire un tentativo che s’ispira a un principio che anche il Pd sostiene che attiene alla necessita’ di armonizzare la formazione con il mercato”.

“Ma se si vuole con coerenza praticare questa strada, come non preoccuparsi di mettere subito in campo politiche di contrasto alla poverta’ – che dalle nostre parti continua a crescere esponenzialmente – per evitare commistioni improprie, e separare questioni sociali che necessitano di politiche differenziate?” spiega Russo.

“Lo stato di emergenza impone misure contestuali e se il governo regionale pensa a un primo e un secondo tempo, rischiamo la ressa ai botteghini per un film gia’ visto” conclude Russo.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©