Politica / Salerno

Commenta Stampa

Russomando (PD): "A Salerno l'unità"


Russomando (PD): 'A Salerno l'unità'
15/11/2013, 13:00

SALERNO - Con grande piacere e vivo apprezzamento prendo atto del sostegno del Vice Ministro Vincenzo De Luca a Matteo Renzi. Finalmente, a distanza di un anno dalle primarie 2012 il PD di Salerno ha scelto di praticare l’unità intorno alla grande leadership di Matteo Renzi.
Il nostro è stato un percorso non privo di ostacoli, barriere e tentativi di delegittimazione, ma oggi tutto questo è superato perché bisogna guardare al futuro.
Sono lieto di constatare che si apre una nuova stagione che porterà un effettivo cambiamento, sia a livello locale, sia a livello nazionale.
Finalmente il nuovo PD punterà sul merito e sulle migliori energie per cambiare verso all’Italia.
Il partito che dobbiamo costruire assieme dev’essere aperto e plurale, puntando sulla partecipazione spontanea che è stata la grande forza delle primarie 2012. Bisogna smantellare capi e correnti e lavorare con l’impegno di tutti affinché a Salerno ci sia uno straordinario risultato a favore del nostro candidato.
A tutti quelli che oggi salgono sul carro, Matteo Renzi ricorda che il carro va spinto con fatica ed impegno, per smantellare quelle incrostazioni e quei sistemi di potere di cui il partito e il Paese devono liberarsi.
Il nuovo PD deve avere circoli che funzionino, amministratori locali che siano un valore e deputati non autoreferenziali ma vicini ai problemi del territorio.
Per realizzare questi obiettivi non bisogna fare fughe in avanti. Abbiamo bisogno dell’impegno di tutti, rinunciando a posizioni di vertice precostituite, senza coordinatori, ma attraverso coordinamenti collegiali che diano a ciascuno il giusto riconoscimento del lavoro fatto e di quello che si dovrà fare.
Infine invito tutti a moltiplicare le iniziative che puntino alla divulgazione e alla diffusione capillare del programma e del progetto politico che Matteo Renzi vuole realizzare per l’Italia.
A tutti i nuovi amici un benvenuto a bordo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©