Politica / Regione

Commenta Stampa

Sacconi: "Sanità risanata o sanzioni"


Sacconi: 'Sanità risanata o sanzioni'
21/04/2009, 13:04

Il Ministro del Welfare Maurizio Sacconi ha lanciato un ultimatum, alle Regioni che sono in difficoltà con il bilancio della sanità: risanamento dei conti subito dopo l'estate oppure sanzioni, che possono arrivare anche al commissariamento. Le regioni in questione sono quattro: Campania, Molise, Sicilia e Calabria. A cui Sacconi ha dato tempo fino all'estate per sistemare i loro conti: "Ciò che emerge dai tavoli di monitoraggio dovrà essere seguito dalle sanzioni. Daremo tempo fino all’estate. Poi decideremo, ma al tavolo di monitoraggio servono fatti". Inoltre il Ministro Sacconti ha puntato il dito contro i piccoli ospedali e i piccoli reparti, fino a 20 posti letto.
Cosa che non è un pericolo per la Campania, che già da tempo ha tagliato il "piccolo" dalla Sanità, concentrandosi sulle maxi strutture. In ogni caso, il Presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, si mostra sicuro che la nostra Regione non verrà colpita da sanzioni, dato che si sta agendo sia sul lato del risanamento dei conti, con la riduzione della spesa farmaceutica, che delle riforme strutturali, con l'accorpamento delle ASL. Ed è in questa ottica che vanno viste le dimissioni di Angelo Montemarano da Assessore alla Sanità e la sua sostituzione con Mario Santangelo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©